Come scegliere il migliore gioco di società per la vacanza al mare o in montagna

Guida ragionata a come scegliere il gioco da tavolo più adatto per la valigia delle nostre vacanze

0
363
migliori giochi viaggio
[ADSC]

Le scuole sono finite e molti ne approfittano per andare in vacanza con i propri figli.

In molti altri si stanno preparando, anche solo mentalmente, a dirigersi verso le spiagge (o in montagna/lago) nei mesi di luglio o agosto.

Per tutti questi casi, nella mente degli appassionati di giochi da tavolo, è sicuramente balzato in testa un semplice concetto:

Ok ma quale gioco mi porto e, quale no? cosa posso acquistare per l’occasione?

Bene, oggi affrontiamo in maniera ragionata questa domanda per capire quale è il migliore gioco da tavolo da portare in vacanza, chiaramente analizzando questa domanda in maniera soggettiva, dato che un ottimo gioco di società per alcuni potrebbe non essere così buono per noi.

Scegliere nel migliore dei modi un gioco in scatola adatto alla nostra tipologia di ferie si riduce, come al solito del resto, a comprendere quali sono le opportune domande a cui dovremo dare risposta per esaminare tutte le eventualità:

  • Dove intavolarlo
  • Come intavolarlo
  • Quanto è trasportabile
  • Quanto dura
  • In quanti e con chi dovremo giocare
  • Quanto costa

Chiaramente poi valgono tutti gli altri consigli che vi ho già fornito tempo fa nello scegliere il più bel gioco in scatola, perché in realtà l’insieme di tutti i fattori che rendono un titolo migliore di un altro è un semplice concetto: quanto è globalmente divertente nella situazione in cui ci troviamo.

Perché diciamocelo, intavolare uno strategico con millemila miniature in mezzo alla spiaggia, piena di bimbi che giocano a racchettoni, quando avete meno di un’ora di tempo prima di andare a mangiare una fetta di anguria a casa, non è la scelta più indicata!

Quindi in sintesi, per scegliere un ottimo gioco da mettere in valigia queste a seguire sono alcune delle cose da analizzare.

⇧ Torna al sommario

Giocabile ovunque

scacchi subacqueoI giochi da tavolo sono fatti per essere giocati sul tavolo. Ma dai! Bene, in viaggio o in vacanza spesso il tavolo non c’è, quindi dovrete scegliere se:

  • portare un gioco compatto e piccolo, che possa stare in valigia, da giocare alla sera o nei momenti di riposo nella vostra casa di villeggiatura (in sostanza su un tavolo), come ad esempio Star Wars Destiny;
  • optare per un gioco, sempre compatto e piccolo, ma da poter essere intavolato senza tavolo, in spiaggia, tra un bagno in piscina e l’altro o nelle pause di una lunga camminata in montagna. come ad esempio Happy Salmon.

⇧ Torna al sommario

Comodo da trasportare

Beh questo è facile da capire. Stiamo partendo per le vacanze e dobbiamo preparare le valigie per il mare o lo zaino per la montagna e per questo è necessario razionalizzare gli ingombri e cercare dei giochi facili da inserire tra le magliette e il costume nella nostra borsa e che non occupino troppo spazio.

A meno che non si parta in macchina e si abbia un grande bagagliaio! In quel caso spazio alla fantasia e tutto è lecito!

Prima di fare qualunque scelta però, pensate che è necessario capire se necessitiamo di un gioco comodo da portare in spiaggia/durante le passeggiate in montagna o da intavolare alla sera in casa. Nel primo caso è opportuno che i giochi da tavolo da noi scelti stiano in piccole scatole, ma sopratutto che pesino poco o non li potremo trasportare con semplicità.

Per questo forse è meglio scegliere Hive Pocket a fronte della versione classica, oppure optare direttamente su The Game, 3 SegretiColoretto, dal peso/ingombro decisamente sostenibile.

⇧ Torna al sommario

Giocabile in qualunque condizione

gioco impermeabileSe tira un vento bestiale, se intorno a noi piovono palle e palline o se siamo a mollo in mezzo all’acqua del mare/piscina/lago/fiume/tinozza viene difficile giocare con la maggioranza dei titoli in commercio a meno di non cercare un gioco da tavolo impermeabile.

Per questo motivo alcuni titoli possono risolvere questi ostacoli mediante materiali appositi, ad esempio sia UNO (nella versione Uno H20) che Dobble prevedono una versione a prova d’acqua e Hive (dato il peso delle sue pedine) o molte versioni pocket di giochi classici prevedono una plancia magnetica (un classico ad esempio sono gli scacchi) che risolve tutti i problemi di vento.

⇧ Torna al sommario

Veloce da intavolare e con durata contenuta

Se dobbiamo giocare durante le nostre giornate al mare o tra una pausa e l’altra in una passeggiata è necessario scegliere un titolo che abbia un set-up immediato (ossia che si prepari in un lampo) e che duri poco, in maniera tale che ci lasci liberi di fare diverse attività nel corso dei vari momenti della nostra permanenza nel luogo di villeggiatura.

Quindi per giocare nel corso della giornata è meglio scegliere un Filler, magari un Jaipur e non un classico Forza 4, ma comunque che non duri più di mezz’ora.

⇧ Torna al sommario

Intavolabile con il nostro gruppo di gioco

In ultimo è necessario che il gioco da noi scelto possa far giocare tutti in maniera corretta.

Che in sostanza semplicemente vuol dire: se siamo dai tre in su non possiamo apparecchiare un gioco per sole due persone, se siamo solo in due scordiamoci Happy Salmon o Munchkin.

Ma non fermiamoci solo al numero di persone, ma anche alla loro età. Un gioco da adulti sicuramente non piacerà ai bambini e per questo optiamo per giochi più semplici per loro, ma comunque divertenti come ad esempio Bicchieri SprintAbraca…Boh!

⇧ Torna al sommario

Dal prezzo accettabile

ok prezzo giustoUn gioco da vacanza rischia di venire intavolato una valanga di volte o… mai!  La media di questi valori risulta essere “un numero ragionevole di volte” ma che potrebbe essere un valore minore a quanto mai giochiamo generalmente i nostri giochi da tavolo.

Quindi per andare sul sicuro cerchiamo di spendere il meno possibile ma su questo fattore è necessario fare un piccolo ragionamento.

Tutte le versioni travel di giochi classici (e magari non troppo divertenti) costano molto di meno rispetto a giochi meno famosi ma comunque trasportabili, perché prodotti in serie, però nella stra grande maggioranza dei casi il piacere di giocare è minore quando si sceglie un titolo da supermercato.

Per questo motivo vale sempre la stessa regola di sempre:

Scegliete il gioco meno costoso ma più divertente!


 

Qui concludo i miei suggerimenti, voi quali giochi fate al mare? Considerate qualche fattore in più rispetto a quelli da me proposti? E se si quale?

Ditemi la vostra nei commenti, dai che possiamo generare una bella discussione in attesa delle prossime vacanze!

[ADSC]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here