I migliori giochi da tavolo affrontabili in Solitario

0
1459

Uno dei sinonimi di giochi da tavolo è spesso giochi di società. Ma non sempre si trovano compagni di partita o si ha il tempo per intavolare giochi in scatola non da soli.

Vediamo quindi tutti quei titoli indicati per chi vuole giocare in solitario. Come tutte le nostre classifiche prima di tutto facciamo alcune puntualizzazioni:

  • questi sono i migliori giochi da tavolo tra quelli che abbiamo schedato, se ne conoscete altri ditecelo che li inseriremo e vedremo come si piazzano in questa classifica;
  • la classifica è autogenerata mediante un nostro ludoritmo matematico interno che valuta i giochi, su percentuali diverse, sulla base di tre dati: vendita su Amazon, posizione sul portale internazionale Board Game Geek e i voti di voi utenti.

Ma vediamo in sintesi la classifica dei titoli da giocare in solitaria.

Classifica aggiornata a Giugno 2019
I migliori 10 titoli su 18
PosNome
MiGiSLa posizione nella classifica interna a questo sito
AmazonLa posizione nella classifica dei giochi più venduti su Amazon.it
BGGLa posizione nella classifica di BoardGameGeek
TotaleIl totale dato da un algoritmo interno che considera i 3 dati precedenti
1Descent: Viaggi Nelle Tenebre16>500851587350
2Scythe18>50081570238
3Zombicide22>5003891515950
4Le Case della Follia Seconda Edizione27>500271479525
5Sagrada28>5001271465775
6Terraforming Mars30>50041450388
7First Martians: avventure sul pianeta rosso30>50015651391850
8Exit la baita abbandonata36>5001831383675
9Zombicide Black Plague38>5001351365475
10Labyrinth Guerra al Terrore, 2001 - ?38>5003251358350

Bene ora che abbiamo visto la graduatoria dei migliori giochi affrontabili in solitario per ognuno di loro vediamo una breve descrizione/scheda tecnica, se poi siete interessati  vi è un link alla scheda tecnica dettagliata.

Chiaramente questa è una classifica generale dei migliori giochi per UN giocatore, poi però valutate bene tutti gli aspetti prima di sceglierne uno, in particolare sulla base dei vostri gusti e/o necessità: se dovete portarvi un gioco in viaggio non prendete un titolo decisamente ingombrante in valigia, se siete novelli genitori e volete qualcosa di veloce da intavolare mentre vostra moglie allatta o mentre vostro marito (o convivente) gioca con il/la bimbo/a appena nati scegliete un filler o se cercate qualcosa che vi faccia passare molte ore incollati al tavolo scegliete qualcosa di più impegnativo. In ultimo, poi, se volete provare qualcosa di leggermente diverso ma per molti versi uguale, vi consigliamo di provare a giocare ad un librogame dove l’esperienza ludica per molti versi è molto simile ad un gioco da tavolo per una sola persona.

10) Labyrinth Guerra al Terrore, 2001 - ? (2010)

Labyrinth: The War on Terror, 2001 – ?

migliore gioco tavolo labyrinth

In decima e ultima posizione di questa classifica troviamo Labyrinth Guerra al Terrore, 2001 – ?, un gioco di carte per due giocatori o in solitario decisamente legato ad una parte (tragica) della storia contemporanea.

L’ambiente di gioco è quello che si è sviluppato in seguito agli attentati dell’11 settembre 2001: gli americani (e alleati) si dovranno confrontare con l’efferato terrorismo della jihad, in una lotta in campo aperto (e non) in medio oriente e centro Europa.

Dato che Labyrinth è un gioco da tavolo di tipo COIN (controinsurrezione) vede buona parte della sua meccanica di gioco dipendente dalle azioni da effettuare e per questo simile a Twilight Struggle da cui è chiaramente ispirato. A differenza di TS però questo titolo è completamente asimmetrico (ovvero le due fazioni avranno azioni/abilità differenti) e presenta una componente aleatoria più marcata, pur se non predominante.

Labyrinth è sicuramente un gioco di simulazione e per questo molto realistico. Pur se asimmetrico risulta bilanciato e con un regolamento semplice da comprendere ma decisamente complesso, che offre una moltitudine di strategie e/o tattiche da adottare.

Complessivamente una partita ha una durata medio/alta e i componenti nella scatola presentano una dipendenza della lingua decisamente elevata, per cui vi consigliamo di acquistarne una edizione in italiano se avete difficoltà con la lingua anglosassone.

I materiali del gioco sono solidi, duraturi nel tempo e realizzati con una ottima grafica pur se stilizzata in alcuni tratti e questi fattori, combinanti con la praticamente infinita possibilità di combinazioni strategiche permette una rigiocabilità estrema di questo titolo.

Labyrinth Guerra al Terrore, 2001 - ?

Molto indicato per tutti gli amanti della storia contemporanea che cercano un gioco di tipo strategico e tattico.

Età minima consigliata: 12 anni
Giocatori (minimo/massimo): 1/2
Durata di una partita (minima): 180 minuti
Difficoltà del gioco: Difficile
Influenza della fortuna: Media

La valutazione degli utenti di MI.GI.: 6.2/10

⇒ Hai incominciato la partita nel migliore dei modi! Ora puoi votare Labyrinth Guerra al Terrore, 2001 - ? o esaminare tutte i dettagli approfonditi

↑ torna alla classifica

labyrinth migliore gioco tavolo

I giochi in solitario da tavolo più divertenti e interessanti

9) Zombicide Black Plague (2015)

Zombicide: Black Plague

migliore gioco tavolo zombicide black plague

In nona posizione ecco uno dei titoli più interessanti della serie Zombicide.

In Zombicide Black Plague il giocatore si troverà catapultato in un universo ambientato in un passato distopico, ai tempi del Medioevo. Nel si dovrà comandare uno o più personaggi coordinandoli fra loro con l’obiettivo di combattere un’orda di Non Morti resuscitati dai cattivi Negromanti in un mondo popolato di creature fantastiche (tipo nani e elfi per intenderci).

Zombicide Black Plague è un gioco a missioni (limitate e per questo la longevità del gioco non è proprio un suo punto di forza pur se il monte ore complessivo di gioco è decisamente elevato) con regole semplici, set-up non immediato e partite dalla durata medio/medio lunga.

I punti di forza del gioco sono la forte ambientazione, le miniature, il potere dei giocatori variabile nel corso delle partite (ed ecco un po’ di sana profondità di gioco) con caratteristiche differenti fra di loro (fra cui una delle più importanti il raggio di azione delle proprie armi).

Pur se è un gioco con un buon fattore aleatorio, dato dal lancio dei dadi, è molto bilanciato e altri suoi punti di forza li troviamo nella storia, dietro ad ogni partita.

I materiali sono numerosi, pur se non proprio di ottima fattura, con una ottima grafica ma attenzione, vi è una elevata dipendenza dalla lingua, quindi consigliamo di acquistare il gioco in italiano.

Zombicide Black Plague

Per chi cerca un gioco horror a scenari, ambientato in epoca medievale, con un sacco di miniature di cui molte Zombie. Il tutto con una sottile vena di humor nero.

Età minima consigliata: 10 anni
Giocatori (minimo/massimo): 1/6
Durata di una partita (minima): 60/180 minuti
Difficoltà del gioco: Molto semplice
Influenza della fortuna: Media

La valutazione degli utenti di MI.GI.: 6.2/10

⇒ Peschi 2 carte: una ti permette di votare e giochi le altre 1 per recuperare informazioni su Zombicide Black Plague

↑ torna alla classifica

zombicide black plague migliore-gioco-tavolo

La classifica dei migliori giochi affrontabili da soli da tavolo

8) Exit la baita abbandonata (2016)

Exit: The Game – The Abandoned Cabin

migliore gioco tavolo exit

Classificato come ottavo troviamo una escape room da tavolo. In sintesi in questo gioco in scatola vi troverete rinchiusi in una baita abbandonata in montagna e, risolvendo i differenti enigmi in maniera consequenziale e non, dovrete cercare un metodo per scappare.

La serie Exit prevede diversi titoli, con ambientazioni e enigmi differenti, ma che fra loro sfruttano le stesse meccaniche, ossia la risoluzione di rompicapo e giochi di logica.

Exit è infatti un puzzle game e in solitario diviene decisamente complesso da terminare.

La meccanica di gioco è quella delle escape room: riuscire ad aprire tutti i lucchetti, trovando la corretta combinazione mediante la raccolta di indizi e la risoluzione di enigmi, al fine di riuscire a scappare nel minor tempo possibile.

Parliamo quindi di un gioco legacy, dove nel corso della partita sarà necessario scrivere e modificare il contenuto di gioco e che non si potrà rigiocare, in particolare perché si saprà come risolvere tutti gli enigmi.

Zero fattore aleatorio, elevata dipendenza dalla lingua, profondità estrema e adrenalina a mille, in un gioco che diviene decisamente interessante e competitivo affrontato in un solo giocatore.

Exit la baita abbandonata

Ottimo per chi cerca un gioco di elevata difficoltà logica, da affrontare in maniera cooperativa o in solitario e per provare l’esperienza di gioco tipica delle escape room.

Età minima consigliata: 12 anni
Giocatori (minimo/massimo): 1/6
Durata di una partita (minima): 60/120 minuti
Difficoltà del gioco: Difficile
Influenza della fortuna: Bassa

La valutazione degli utenti di MI.GI.: 6.4/10

⇒ Hai piazzato il tuo lavoratore ed ora ti fornisce informazioni su Exit la baita abbandonata e la possibilità di dare un voto

↑ torna alla classifica

exit migliore gioco tavolo

I migliori giochi di società da tavolo per un solo giocatore

7) First Martians: avventure sul pianeta rosso (2017)

First Martians: Adventures on the Red Planet

migliore gioco tavolo first martian

In settima posizione ecco un cinghialone decisamente indicato per giocatori scafati e non alle prime armi.

First Martians è infatti un complesso gestionale dalle regole non immediate, che richiedono un monte ore di studio elevato e difatti la curva di apprendimento decisamente ripida ne è poi una prova. Una volta impadroniti della moltitudine di meccaniche presenti e applicabili nel corso del gioco poi ci si troverà catapultati in una ambientazione decisamente immersiva e in un titolo dalla profondità sconvolgente.

In questo titolone sarà necessario cercare di portare a termine differenti singole missioni o campagne scandite da diverse giornate di gioco (definite Sol) ognuna con un obiettivo diverso e complessivamente fra tutte indirizzate a rendere Marte un pianeta pronto ad ospitare la vita umana.

Giocabile in maniera collaborativa o in solitario First Martian risulta un gioco difficile da portare a termine con successo (complice anche il differente livello con cui si può giocare) e incentrato per molti aspetti a riuscire a sopravvivere all’arido pianeta Rosso.

Le meccaniche premiano la progettazione a lungo termine e l’abilità di pianificazione, anche se ogni tanto il fattore aleatorio potrebbe far capolino (ma anche no, dipende molto dalla vostra modalità di gioco).

I materiali sono epici, numerosi, con elevata dipendenza dalla lingua e richiedono ampio spazio sul tavolo per intavolare questo titolo ed è obbligatorio utilizzare uno smartphone e relativa app che scandirà i tempi di gioco.

In sostanza parliamo quindi di un peso medio/massimo dall’elevata longevità e che vi terrà impegnati un monte ore di gioco decisamente spropositato, a patto di riuscire a domare il gioco.

Offerta
First Martians: avventure sul pianeta rosso

Indicato per chi cerca un gestionale complesso e decisamente pesante sia nella comprensione/assimilazione delle regole che nelle differenti modalità di gioco.

Età minima consigliata: 14 anni
Giocatori (minimo/massimo): 1/4
Durata di una partita (minima): 60/90 minuti
Difficoltà del gioco: Molto difficile
Influenza della fortuna: Bassa

La valutazione degli utenti di MI.GI.: 7/10

⇒ Tiri il dado e esce 5: puoi votare e avere maggiori informazioni su First Martians: avventure sul pianeta rosso

↑ torna alla classifica

first martian migliore giocotavolo

I 10 giochi in solitario in scatola più divertenti

6) Terraforming Mars (2016)

migliore gioco scatola terrraforming mars

In sesta posizione ecco Terraforming Mars, un ottimo titolo di fantascienza, in cui vi troverete catapultati nel 2174 sul pianeta rosso, con l’obiettivo di renderlo abitabile e vivibile per l’essere umano.

Per raggiungere questi obiettivi dovrete “semplicemente” aumentare ossigeno, temperatura, risorse utilizzabili e acqua fino al termine della partita, dove i punti vittoria sanciranno se si è riusciti a vincere o meno.

Terraforming Mars è un ottimo e (decisamente) profondo gioco di gestione e piazzamento risorse, per chi vuole trascorrere lunghi momenti (una partita non dura meno di 2 ore), mettendo alla prova le proprie strategie e tattiche, con una componente aleatoria non predominante affrontabile in solitario con l’ausilio di un automa o senza.

Le regole sono molte ma non complicate, il set up è decisamente veloce sopratutto paragonato alla durata complessiva di ogni partita in un gioco da tavolo che miscela in maniera sapiente l’ambientazione di gioco con le meccaniche.

Offerta
Terraforming Mars

Un ottimo gioco da tavolo per chi cerca un titolo lungo, con meccaniche complesse, interessanti e di gestione delle risorse.

Età minima consigliata: 12 anni
Giocatori (minimo/massimo): 1/5
Durata di una partita (minima): 120 minuti
Difficoltà del gioco: Media
Influenza della fortuna: Bassa

La valutazione degli utenti di MI.GI.: 7/10

⇒ Non hai capito alcune regole di Terraforming Mars, scoprile e esprimi la tua preferenza

↑ torna alla classifica

I 10 migliori giochi da tavolo e di società per un giocatore

5) Sagrada (2017)

Come quinto classificato ecco Sagrada un puzzle game edito in Italia nel 2018 e che ha conquistato moltissimi giocatori.

Questo gioco di società di piazzamento dadi è decisamente divertente è giocabile in solitario mediante delle regole leggermente differenti dalle partite in più giocatori. Le sue caratteristiche peculiari sono la sua velocità (di gioco e di apprendimento) e la forte componente scenica data dai materiali preziosi e colorati.

In Sagrada i giocatori dovranno impersonare abili vetrai, chiamati a comporre arabeschi mosaici alle finestre della Sagrada Familia a Barcellona.

Le meccaniche di gioco sono decisamente facili e immediate da comprendere, molto incentrate sulla componente aleatoria (si lanciano una valangata di dadi tutti colorati in maniera diversa) ma che richiede strategia nella prima metà del gioco e estrema logica (dalla seconda metà) per riuscire a piazzarli sulle plance.

Le carte hanno una lieve dipendenza dalla lingua, la durata di ogni partita è lievemente superiore ad un classico filler e la rigiocabilità è estrema sia per il divertimento di ogni partita (completamente diversa dato che le combinazioni di piazzamento sono praticamente infinite) che per l’ottimo colpo d’occhio complessivo una volta che le plance sono quasi complete.

Sagrada

Ottimo per chi vuole un gioco veloce e introduttivo ma che regali emozione anche agli appassionati di giochi da tavolo con abbastanza esperienza sulle spalle.

Età minima consigliata: 14 anni
Giocatori (minimo/massimo): 1/4
Durata di una partita (minima): 30/45 minuti
Difficoltà del gioco: Semplice
Influenza della fortuna: Alta

La valutazione degli utenti di MI.GI.: 7.2/10

⇒ Hai piazzato una nuova tessera ora puoi avere ulteriori chiarimenti e/o votare Sagrada

↑ torna alla classifica

I giochi da tavola solitario più interessanti

4) Le Case della Follia Seconda Edizione (2015)

Mansions of Madness: Second Edition

migliore gioco tavolo le case della follia

In quarta posizione troviamo un profondo gioco affrontabile in solitario e per chi a voglia di percorrere una storia horror: Le Case Della Follia.

Questo titolo vi catapulterà all’interno dei misteri degli Antichi, prodotti dalla fervida immaginazione di Lovecraft, immedesimandovi in una squadra di investigatori chiamati a risolvere il mistero, risolvendo misteri e combattendo gli orrori che si presenteranno di fronte.

Le meccaniche di gioco sono decisamente solide e studiate profondamente, grazie a regole semplici e ad un set-up di gioco veloce, tutti fattori semplificati da una App che gestisce tutte le parti “noiose” e macchinose, introducendo un nuovo modo di giocare a metà tra il digitale e l’analogico e che riesce a permettere la modalità in solitario.

I materiali sono splendidi e preziosi e permettono di calarsi decisamente nella parte, in un titolo dalla dipendenza aleatoria e dalla difficoltà media, seppur con una elevata dipendenza della lingua.

La rigiocabilità difetta un poco dall’effetto spoiler dato dall’aver già affrontato una missione. Le espansioni però sopperiscono a questo problema, aumentando di molto le ore di gioco, che per ogni missione hanno una durata media.

Offerta
Le Case della Follia Seconda Edizione

Decisamente indicato per chi vuole vivere una storia a puntate, attorno al tavolo, e per tutti gli appassionati di ambientazioni horror o tratte dalla letteratura Lovecraftiana.

Età minima consigliata: 14 anni
Giocatori (minimo/massimo): 1/5
Durata di una partita (minima): 120/180 minuti
Difficoltà del gioco: Media
Influenza della fortuna: Media

La valutazione degli utenti di MI.GI.: 7.4/10

⇒ Esce doppio 3: la fortuna ti premia e ti offre la facoltà di scoprire maggiori informazioni (o votare Le Case della Follia Seconda Edizione)

↑ torna alla classifica

I migliori giochi da tavolo solitari di sempre

3) Zombicide (2012)

migliore gioco tavolo zombicide

In terza posizione e ancora sul podio ecco il capostipite della serie incentrata sugli Zombi. Parliamo infatti di Zombicide, un gioco scenograficamente molto immersivo, complice la moltitudine di miniature presenti.

In questo titolo, ottimo per essere intavolato in solitario quando non si hanno compagni di gioco, sarete catapultati in una terra demolita da un tremendo attacco di Zombie. Voi dovrete gestire uno sparuto gruppo di sopravvissuti in fuga che di volta in volta dovranno completare differenti missioni.

Zombicide ha delle regole non così complicate e per alcuni aspetti basate sul fattore aleatorio anche se la capacità tattica e strategica a pianificazione a lungo termine è fondamentale mentre amministrerete personaggi che nel corso della partita si evolveranno.

La durata di ogni partita è medio/alta e anche il set-up non è proprio immediato in partite decisamente difficili.

I materiali sono uno dei punti di forza di questo titolo anche se presentano una buona dipendenza dalla lingua. All’interno della scatola troverete infatti numerosi token e una moltitudine di miniature colorabili per gli appassionati.

La rigiocabilità non è delle migliori ma l’elevato numero di missioni e espansioni lo rendono un titolo con una buona longevità.

Zombicide

Per chi cerca un gioco american splatteroso, con molte miniature e dal ritmo sempre più frenetico.

Età minima consigliata: 14 anni
Giocatori (minimo/massimo): 1/6
Durata di una partita (minima): 60/120 minuti
Difficoltà del gioco: Media
Influenza della fortuna: Media

La valutazione degli utenti di MI.GI.: 7.8/10

⇒ E` il tuo turno, ora puoi scoprire tutti i dettagli di Zombicide o votarlo, o far entrambe le cose o stare a guardare lo schermo per ore senza fare niente

↑ torna alla classifica

I solitari in scatola (più belli)

2) Scythe (2016)

migliore gioco tavolo scythe

In seconda posizione un particolare gioco gestionale e strategico e con ambientazione steampunk.

In Scythe ci caleremo in un passato distopico (1920), dove l’assetto del mondo è decisamente stato stravolto da una Grande Guerra che ha generato sulle proprie macerie nuove nazioni. La tecnologia bellica ha fatto passi da giganti, realizzando robot da combattimento/produzione alimentati a vapore. L’obiettivo sarà quindi quello di riuscire a raggiungere il predominio dell’economica/militare nei regni dell’Europa dell’Est. Non solo con i combattimenti ed anzi.

In sostanza sarà necessario amministrare le risorse per raggiungere il predominio sulle altre fazioni, o meglio dato che parliamo della modalità in solitario, di una altra fazione gestita mediante il regolamento che la trasforma in Automa, in partite decisamente strette.

Scythe è un gioco da tavolo con una marea di componenti e miniature, che ambientano davvero bene la plancia di gioco e a cui far eseguire decisamente molte azioni: movimento, produzione, supporto, commercio e i combattimenti.

Le diverse fazioni fra di loro sono asimmetriche, pur se le meccaniche globali di gestione del gioco sono abbastanza simili fra loro.

Regole semplici, set-up in solitario non troppo lungo, fattore aleatorio assente, elevata profondità e una durata media i punti chiave di questo titolo.

Scythe è molto profondo, scala abbastanza bene nel numero dei giocatori, modificando però la presenza sulla mappa (in meno giocatori diviene molto meno stretta).

Infine gli ottimi materiali, che però presentano dipendenza dalla lingua, rendono questo titolo decisamente longevo e indicato per chi cerca uno dei migliori titoli da tenere nella propria libreria per giocare sia in solitario che in gruppo.

Scythe

Un ottimo gioco da tavolo per chi cerca un titolo strategico ottimamente congegnato, dalle meccaniche rodate pur se non molto originali, dall’ambientazione decisamente interessante e da una forte interazione. Attenzione! Pur se ci si combatte non è un wargame!

Decisamente consigliato per chi da casual gamer si vuole trasformare in appassionato dei giochi in scatola.

Età minima consigliata: 14 anni
Giocatori (minimo/massimo): 1/5
Durata di una partita (minima): 90/110 minuti
Difficoltà del gioco: Molto difficile
Influenza della fortuna: Bassa

La valutazione degli utenti di MI.GI.: 8.2/10

⇒ Trovi un tesoro! Ora puoi votare Scythe e scoprirne tutte le informazioni supermegabaribari dettagliate

↑ torna alla classifica

scythe migliore gioco tavolo

I giochi da tavolo affrontabili in solitario più belli

1) Descent: Viaggi Nelle Tenebre (2012)

Descent: Journeys in the Dark

migliore gioco tavolo descent

Come primo classificato ecco uno dei migliori (o forse il migliore?) Dungeon Crawler: Descent, Viaggi nelle tenebre seconda edizione.

Nel corso della partita il giocatore dovrà impersonare vari personaggi, che durante il gioco si evolveranno, imbarcandosi in campagna con l’obiettivo di anteporsi agli oscuri piani del Signore Supremo, gestito da una app per smartphone dedicata.

Le meccaniche di Descent sono solide e rodate e in questa seconda edizione sono state snelline e velocizzate. Rimane comunque fermo il concetto che è molto elevato il fattore aleatorio come ogni American che si rispetti.

La durata di una missione è media e per questo l’intera campagna sarà decisamente lunga e impegnativa.

Descent è un gioco da tavolo con materiali e miniature di ottima qualità, privo di dipendenza della lingua

I materiali sono di elevata qualità e numerosi e una elevata dipendenza dalla lingua, l’app è solo in inglese ma di semplice comprensione (a differenza del materiale di gioco).

Offerta
Descent: Viaggi Nelle Tenebre

Indicato per chi cerca un classico gioco da tavola fantasy sulla falsa riga di Dungeon’s & Dragon.

Età minima consigliata: 14 anni
Giocatori (minimo/massimo): 1/5
Durata di una partita (minima): 120 minuti
Difficoltà del gioco: Media
Influenza della fortuna: Media

La valutazione degli utenti di MI.GI.: 8.4/10

⇒ Che fatica, ma finalmente sei al traguardo! Il premio è la possibilità di votare Descent: Viaggi Nelle Tenebre e ottenere maggiori dettagli su questo titolo

↑ torna alla classifica

descent migliore gioco tavolo

10 ottimi giochi da tavola in solitario

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here