Il fantasma di Lord Byron: Elementare, Watson! Un librogame investigativo e deduttivo

0
478
fantasma lord byron elementare watson

Recensione


Con il mio personale obiettivo di riuscire a valutare i diversi librigame per bambini sul mercato, diamo una occhiata ad un titolo investigativo, decisamente recente, ed edito dalla Mondadori che sfrutta uno dei personaggi di una delle saghe narrative che più ho adorato nella mia carriera di lettore: Sherlock Holmes.

fantasma lord byron copertina

Vi parlerò quindi del primo titolo della serie Elementare Watson! un ciclo di librigioco deduttivi in cui ci troveremo ad impersonare John H. Watson, spalla e narratore del famoso detective britannico.

Questo libro interattivo lo si trova edito in una edizione decisamente splendida, che si presenta completamente a tema, grazie ad una copertina a colori di cartone spesso e resistente, che nasconde all’interno un discreto numero di pagine impaginate in maniera superlativa e decisamente a tema, come se fosse un romanzo scritto a macchina su cui qualcuno vi ha scritto sopra delle note. Per ambientare ancor di più il tomo, poi, troviamo una stampa, in alcune pagine, che ne simula il fatto che siano su carta d’epoca e rovinate dal tempo e dall’umidità.

L’autore poi risulta essere effettivamente John H. Watson, ma non quello che tutti noi conosciamo, bensì il non ancora Dottor Watson ai tempi della sua giovinezza, in una veste mai descritta da Sir Arthur Conan Doyle.

fantasma lord byron inpaginazione

Nel dettaglio ci troveremo quindi a gestire le scelte compiute da Watson, che a quanto pare scopriamo in questo libro, sin dalla più giovane età aveva la passione per l’investigazione, facendogli compiere diverse azioni, tra quelle previste nelle diverse linee narrative.

Le avventure di Watson si mescoleranno però con la quotidianità e con gli acerbi sentimenti del poco più che adolescente dottore portandolo spesso a scegliere se proseguire con gli obiettivi della storia o con gli eventi che gli capiteranno.

Globalmente parliamo di un titolo molto più narrativo della media, che come vedremo nel paragrafo dedicato alle meccaniche, sfrutta praticamente solo la peculiarità delle scelte a bivi a fronte di altre interazioni con la storia e non presenta una forte complessità nel riuscire ad essere portato a termine in maniera corretta, dato che il suo obiettivo è far giocare ragazzi a partire dagli 8 anni. Anche per questo motivo il comparto narrativo è abbastanza lineare e non complesso, pur se per alcuni aspetti rivela interessanti colpi di scena. Date le sue meccaniche semplici e una qualità di produzione ben elevata il libro risulta decisamente privo di refusi o problemi che potrebbero rovinare il gioco.

All’interno poi troveremo delle illustrazioni che servono come riferimento nella soluzione del caso, grazie ad un sistema di indizi a fine libro, oltre ad ambientare meglio la storia e a rendere più immersivo il racconto.

⇧ Torna al sommario

Scheda Tecnica

Ambientazione Storica, Giallo
Combattimenti Non presenti
Tipologia Avventura autoconclusiva, Episodio di una serie
Stile Narrativo Semplice
Pagine 317
Edito da Mondadori
N° paragrafi 102
Percorsi alternativi Molti
Titolo originale Il fantasma di Lord Byron: Elementare, Watson!
Anno edizione 2018
Autore John H. Watson
Adatto per 8/99 anni
Edizione Lusso
Richiesti Matita
librogame narrativo

⇧ Torna al sommario

Comparazione Prezzi

⇧ Torna al sommario

Posizione in classifica

Oggi, 18 settembre 2019, questo Librogame è presente nelle nostre classifiche relative a:

299tra i libri più venduti su Amazon

⇧ Torna al sommario

Trama de il fantasma di Lord Byron

fantasma lord byron prefazione

Nel 1865 il giovane Watson insieme a suo fratello entrano nel collegio di Harrow, arrivati dall’Australia, la loro terra natale.

Nel corso delle normali vicende quotidiane, legate alla scuola, ai primi amori, al rapporto con gli altri ragazzi e con suo fratello, avviene la morte di un professore caro al giovane futuro dottore. Scopriamo tutte queste informazioni grazie al suo diario, che è il libro che andiamo a leggere.

Watson si occuperà così di cercare di fare luce sulla vicenda, che per alcuni è stata causata dall’antico fantasma di Lord Byron e che si aggira per il college.

Chi è John H. Watson

fantasma lord byron scelte bivi
l meccanismo di scelte a bivi

Nei racconti di Sir Arthur Conan Doyle, Watson sembra abbia nazionalità britannica, pur se questa non viene ben definita. Lo stesso dicasi della sua famiglia, che non ci è mai stato dato conoscere direttamente dall’autore come fosse composta, a differenza di Holmes di cui sappiamo abbia un fratello (Mycroft).

Watson viene spesso descritto con una buona forma fisica e la frase Elementare Watson, da cui prende il nome questa serie di librigioco gialli in realtà nei libri non viene usata ed è estrapolata dagli adattamenti teatrali delle vicende di Sherlock Holmes.

Chi era Arthur Conan Doyle

Arthur Conan Doyle, di formazione medica, incomincia a realizzare prima alcuni romanzi e poi i racconti del ciclo di Sherlock Holmes per arrotondare in quanto il suo studio medico non ebbe così successo.

Pur se il famoso detective ebbe uno strabiliante successo nel pubblico, in realtà Conan Doyle era più interessato al mondo del fantastico e dell’occulto e realizzò altrettante opere letterarie in tal senso, arrivando a far morire Sherlock Holmes in quanto lo distoglieva dalla sua reale vocazione come scrittore, per poi farlo “rinascere” a seguito della contestazione dei fan.

⇧ Torna al sommario

Lista dei librogame della serie Elementare, Watson!

Ad oggi sono presenti due titoli della serie Elementare, Watson!, a dispetto della loro uscita il secondo titolo è ambientato precedentemente al primo, ma questo non influisce sulle modalità di gioco e sulla storia:

⇧ Torna al sommario

Modalità di gioco

fantasma lord byron indizi numero
Le note relative agli indizi sulle illustrazioni

Il gameplay di Elementare, Watson! – Il fantasma di Lord Byron non è così complicato, dato il suo obiettivo di arrivare ai più giovani e in particolare basa la sua meccanica semplicemente sulle scelte a bivi: al termine di un paragrafo ci sarà dato scegliere come continuare la storia.

Nel corso dello svolgersi della storia avremo poi delle note, a margine del testo, che ci faranno focalizzare su informazioni che possono essere utili alla risoluzione del caso e delle illustrazioni, ben sette che hanno al di sopra delle note numeriche, nei diversi punti di interesse, corrispondenti a circa oltre 20 indizi che troviamo tutti raccolti al termine della storia.

Il libro ha nove finali differenti, alcuni decisamente negativi, altri positivi e uno totalmente positivo, fra loro legati da davvero molte combinazioni narrative che permettono così di rigiocare il titolo più volte, alla ricerca di una risoluzione differente del caso.

⇧ Torna al sommario

Per chi è adatto questo Librogame

fantasma lord byron paragrafo
Un esempio di paragrafo con note

Sia lo stile, che le vicende e la semplice meccanica di gioco lo rendono un ottimo titolo per i più piccoli.

Il numero di paragrafi e le dimensioni del librogioco non devono spaventare, in realtà si potrebbe risolvere una sessione di gioco anche in meno di 20/25 paragrafi e, al massimo penso che si possa arrivare a 30/35 o forse meno paragrafi complessivi.

Per tutti questi motivi, oltre al fatto che è un genere che potrebbe interessare anche i/le ragazzini/e meno fantasiosi, diventa un librogame introduttivo, anche per chi si vuole approcciare alla lettura per la prima volta a partire dagli 8/9 anni. Naturalmente poi va sempre valutato il soggetto a cui si vorrà regalare questo libro, magari potrebbe non ancora essere adatto a leggere così tanto sullo stesso argomento.

Il fantasma di Lord Byron risulta poi anche interessante per gli adulti (magari come introduttivo per poi passare ad un investigativo più interessante come Fortezza Europa: Londra), dato che lo stile ricorda decisamente molto i librigioco editi dalla EL negli anni 80/90, in particolare nello stile di scrittura, pur se la storia risulta decisamente molto semplice e per alcuni versi guidata alla sua risoluzione, anche se non troppo felice.

⇧ Torna al sommario

Perché viene sfruttato il nome di Sherlock Holmes

Gli eredi di Conan Doyle hanno perso i diritti patrimoniali relativi ai libri scritti dal famoso autore, in quanto sono passati i canonici 70 anni (nel 1997). In sintesi questo permette a terzi di riprodurre, elaborare e modificare le opere, facendo attenzione però a non ledere i diritti morali relativi all’opera.

Per riassumere diviene più economico e semplice sfruttare i filoni narrativi relativi a Sherlock Holmes, al professor Challenger e a tutti i diversi romanzi fantastici e del mistero realizzati dall’autore britannico.

Perché gli amanti di Sherlock Holmes potrebbero amare o odiare questo librogame

fantasma lord byron note
Le note che aiutano a fissare alcuni punti interessanti del racconto

A differenza del gioco da tavolo Watson & Holmes o del gioco di società (che si avvicina per molti versi ad un librogame) Sherlock Holmes consulente investigativo, le peculiarità del personaggio di Watson vengono modificato, o meglio si anticipa a livello narrativo la sua passione per l’investigazione.

Secondo Conan Doyle, infatti, il personaggio di Watson (che tra l’altro per alcuni è l’alter ego dell’autore) è caratterizzato dall’essere un classico Londinese, dal passato militare, come medico. Nei primi romanzi, affiancando Sherlock Holmes, Watson ha praticamente solo la funzione di narratore, poi pian piano diviene sempre di più uno strumento del famoso Detective per fissare le idee, una forma di “prete confessore/psicologo” con il ruolo di ascoltare le congetture dell’investigatore, in maniera tale da dargli modo di riflettere. Con il progredire della storia in Watson viene poi stimolata la passione per l’investigazione, fallimentare per la maggior parte delle volte ma comunque in molti casi di aiuto per il detective e sicuramente più attinente a come sono andate le cose nei diversi casi.

In questa serie la passione per l’investigazione di Watson viene invece descritta come innata nel Dottore e devo dire che questo, in principio e come appassionato del personaggio di Sherlock Holmes, mi ha leggermente dato fastidio perché visto il target di questo libro potrebbe indurre false informazioni nei ragazzi che potrebbero leggere prima questo librogioco e eventualmente solo dopo i romanzi e le storie brevi di S.H.

Una volta concluso il librogioco però ammetto che un po’ mi sono ricreduto su questo aspetto ed in realtà, pur se non siamo ad un livello di rappresentazione molto simile con le vere avventure di Sherlock Holmes come in Sherlock, recente serie TV britannica, non siamo nemmeno in una storia così alternativa e distorta come la serie TV Americana Elementary.

⇧ Torna al sommario

Vota questo Librogame

Gli utenti di Mi.Gi. pensano che abbia queste caratteristiche:

6/10
6/10
6.7/10
7/10

Il voto medio degli utenti di Mi.Gi.

6.4/10 (3)

Se lo hai provato vota questo librogame

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here