luna del raccolto

Un librogame indicato per chi cerca una sfida complessa e ad alto controllo, con esame di molte variabili e dove vi sia una elevatissima possibilità di scelta. Un microgeneratore di storie che richiama i vari farming simulator e attinge a piene mani dalla nuova generazione di librigame e giochi da tavolo, pur non sacrificando la storia.

PRO

  • Decisamente unico nelle meccaniche di gioco
  • Bilanciamento estremo
  • Regole corpose ma spiegate in game
  • Gameplay incessantemente guidato
  • Stile di scrittura neutro e inclusivo

CONTRO

  • Corposo Book Keeping che lo rende "meno da divano" rispetto ad altri gamebook
  • Sul lungo il comparto narrativo risulta meno preponderante rispetto alla parte ludica
  • Le meccaniche tendono a ripetersi sin dalla prima run

Conservato sul comodino per troppo tempo finalmente riesco a parlarvi di un piccolo gioiellino tra i librigame di nuova generazione.

Vediamo così La Luna del Raccolto, librogame a cura di Marco Zamanni e prodotto da Edizioni Librarsi in una edizione limitata che presenta una valanga di materiale cartografico allegato, oltre ad un piccolo racconto a bivi bonus a tema con il gamebook (un fogliogame chiamato Mangia quei broccoli a cura di Lorenzo Trenti). A tal proposito vi dico sin da subito che le prossime edizioni saranno meno preziose rispetto a queste, con meno materiale allegato.

Edito in formato brossurato a filo refe e colla, il volume presenta una copertina a colori in cartoncino con ali e richiama nell'edizione Il presidente del Consiglio sei tu! con cui si accomuna nella serie (Reality Game). L'impaginazione interna è ottima, di alto livello e aggraziata e rende la lettura facile e scorrevole: presenza di immagini filler art o a piena pagina, enigmi grafici, paragrafi e parole chiave segnalate in grassetto, in coda tutti i registri di gioco e un ottimo riepilogo dei paragrafi da spuntare, per fotocopiare la pagina evitando di rovinare il libro.

Vi dico sin da subito che, pur essendo praticamente un gioco da tavolo travestito da gamebook come Io sono Drake Dragoon, in questo caso troviamo anche un ottimo comparto narrativo che prevede due macroquest e tutta una serie di sotto quest che oltre a renderci partecipi nell'ambientazione ci forniranno in maniera additiva o sottrattiva elementi per migliorare la nostra prestazione di gioco e il relativo punteggio finale.

Ma andiamo per gradi e preparatevi ad una lunga lettura, che ne ho da parlare, dato che l'autore ha dato il meglio di se in questo volume dopo anni di studio sulle opere di altri autori, e diversi altri volumi prodotti (Fortezza Europa, Bacci Pagano il gioco, Cupe Vampe e altre biblioteche, Che giornata Diavolacci, Jekyll e Hyde).

La luna del raccolto, che prende spunto forse più da Agricola di Uwe Rosenberg come possiamo leggere nei ringraziamenti rispetto ai videogame, ci vedrà alle prese con una piccola fattoria di cui dovremo scegliere le sorti. Nel corso di ogni run infatti dovremo scegliere se provare a lanciarci nell'agricoltura o aggiungere elementi di business "accessori".

Pur se prevede un gameplay complesso e profondo la componente narrativa è ben presente e offre diversi plot twist in una narrazione asciutta, tecnica e descrittiva che si svolge su differenti sottotrame tutte di stampo investigativo, regalateci dalla deformazione professionale dell'autore che vede però far capolino l'amore per la natura.

La modalità di esposizione degli eventi risulta poi ottima e inclusiva, grazie ad un duplice sistema di vestizione del personaggio sulle preferenze del lettore: nel corso di ogni run potremo così leggere paragrafi neutri a livello di "genere" tranne in alcuni casi, dopo che avremo scelto se interpretare Arianna o Ariele. In funzione della nostra scelta infatti ci troveremo a dover affrontare gli eventi in veste di "maschio" o "femmina" con conseguenti ripercussioni dettate dai canoni della società moderna.

Il gameplay è un piccolo gioiello, che risulta bilanciato, unico, delicato pur se alla lunga potrebbe annoiare ad alcuni, dato che è un variegato gestionale e, conseguentemente, prevede elementi di ripetizione pur se il fattore aleatorio ci mette lo zampino aggiungendo elementi variabili di disturbo o aiuto. Sicuramente, come spiego dopo, non è indicato per tutti a causa del potente book keeping che offre una esperienza di gioco/lettura sempre attiva e mai passiva.

Il regolamento viene così spiegato in-game ed è skippabile, per non annoiare i lettori alle nuove run che saranno obbligatorie per riuscire a completare al meglio il volume. I finali infatti sono differenti e la profondità di gioco, essendo estrema e sul lungo, può risultare punitiva come premiante. Sin dai primi paragrafi infatti dovremo fare attenzione alle nostre scelte, che ci permetteranno di costruire pian piano un agricolo impero o vedere crollare ogni nostra ambizione.

In ultimo all'interno possiamo poi trovare molteplici camei, in primo luogo all'icona del librogame moderno, ovvero Lupo Solitario. Riusciremo così a brandire la Zappa del Sole? Ma non solo, dato che l'autore ha dato sfogo all'immaginazione e alle sue passioni, inserendo discorsi da community di boardgamer e amanti dei librigame, in entrambi i casi con qualche frecciatina.

Ai camei narrativi si aggiungono così precisi riferimenti ad altri librigioco, in primis Terre Leggendarie (sistema open world e checkbox come se piovesse) ma anche alle locazioni che si evolvono come nei libri di Brennan ed ora in Yaga!., passando per Il Peso della cultura e le sue prove fisiche reali, tutti particolari che il buon Marco non tiene segreti e difatti troviamo precisi riferimenti nei post formativi che spiegano il volume.

In sintesi ci troviamo così di fronte ad un volume che diventa una delle icone della nuova generazione dei gamebook italiani e di cui, ad oggi, sicuramente se ne è parlato troppo poco. Estremamente profondo, interattivo, longevo e rigiocabile, a patto di propendere più per la parte game rispetto alla parte narrativa, che sicuramente soffre dell'effetto spoiler ma che come contrappasso ha l'estrema gioia di riuscire a svelare particolari che ci faranno affezionare al protagonista che pian piano cresce con noi e che potrà raggiungere ben 8 differenti finali.

Concludendo è  tutto oro quel che luccica? Praticamente SI, pur se mi permetto di fare presente che una scheda tipo dei prezzi delle verdure vendute da Matteo avrebbe aiutato a mercanteggiare meglio tenendoli come riferimento (ma a questo si ovvia tenendo a mente il paragrafo dove sono segnati).

Scheda Tecnica di La luna del raccolto

Genere
Contemporanea

Introduttivo
NO

Tipo
Librogame

Tipologia
Avventura autoconclusiva

Combattimenti
Non presenti

Enigmi
SI

Pagine
280

Stile Narrativo
Spettacolare

Regolamento
Medio

Difficoltà
Medio

N° paragrafi
700

Percorsi alternativi
Molti

Genere del protagonista
Entrambi

Diceless
No

Titolo originale
La luna del raccolto

Anno edizione
2021

Casa editrice
Librarsi

Adatto per
14/99 anni

Edizione
Lusso

Richiesti
Dado, Carta, Matita, Scheda personaggio

Premi vinti

LGL Award Novità dell’anno 2022

Tipologia

+ gioco - libro
Gioco
Libro

Posizione in classifica

Aggiornate al 05 dicembre 2022
  • Su 179 librigame

Trama de la La luna del raccolto

Hai rilevato Villa Rosa, un tempo splendida tenuta agricola, ma ora che è stata abbandonata richiede che si ricominci da zero. Pur non avendo alcuna esperienza decidi così di diventare "zappaterra" ma i guai sono dietro l'angolo: il duro lavoro, il clima, le brutte abitudini sociali tutte italiane, antichi rancori e classici inconvenienti potrebbero rovinare il raccolto mandandoti in bancarotta. L'unico aiuto viene da Timoteo, che ti darà le giuste indicazioni per incominciare, ma poi starà a te decidere come proseguire e se relazionarti con l'ambiente e le persone che ti circondano, risolvendo i misteri che pian piano si pareranno davanti a te: Quale è la storia della villa? Ci si può fidare di coloro che ti offrono aiuto? Quale è la corretta via per accumulare il denaro per pagare le tasse?

⇧ Torna al sommario

Lista dei librogame della serie RealityGame

Ad oggi in questa serie di librigame a cura di Edizioni Librarsi troviamo due titoli:

⇧ Torna al sommario

Modalità di gioco

Questo gamebook si basa su meccaniche rodate, aggiuntive ai classici bivi, ma aggiunge tutta una modalità di gestione degli elementi per quanto riguarda la coltivazione e il crafting della villa.

⇧ Torna al sommario

Meccaniche classiche da gamebook

Il flusso portante degli eventi avviene a bivi a cui però si aggiungono meccaniche da librogame di nuova generazione.

⇧ Torna al sommario

Checkbox

Nel volume vi è un ampio uso delle checkbox, ovvero pallini da spuntare e che permettono di controllare quante volte una data azione è stata effettuata, cambiando il paragrafo di destinazione al superamento di dato valore/pallino.

⇧ Torna al sommario

Parole chiave

Man mano che proseguiremo nella run potremo accumulare o cancellare date parole chiave, che in alcuni casi avranno associati dei valori che si modificano nel tempo.

La presenza o meno di data parola/e chiave e il suo valore ci permetteranno l'accesso o meno a dati paragrafi.

⇧ Torna al sommario

Lancio del dado su specchietto eventi

In alcuni casi e per simulare le differenti condizioni meteo, dovremo lanciare un dado da 6 e leggere un dato paragrafo. Esso potrebbe premiarci o no e, nel caso negativo, venire bloccato da un eventuale intervento preventivo su Villa Rosa.

⇧ Torna al sommario

Mappa aperta

Pur se non proprio su una mappa in alcuni casi potremo scegliere autonomamente dove muoverci, pur se limitati dai punti azione a disposizione.

⇧ Torna al sommario

Enigmi, enigmi visivi, decriptazioni

Nel corso di ogni run ci potremo trovare di fronte ad enigmi che in molti casi sono visivi con ottime illustrazioni. In altri casi dovremo decriptare codici.

⇧ Torna al sommario

Calcolo del punteggio su equazione finale

Al termine del volume dovremo calcolare quanti punti abbiamo ottenuto nelle differenti caratteristiche tra:

  • armonia naturale
  • scatenate le fatture
  • all'avventura

Per ognuno di questi valori abbiamo un minimo da raggiungere e se superato ci darà diritto di conseguire l'obiettivo.

Il punteggio sarà così influenzato dalle parole chiave raggiunte, dai miglioramenti di Villa Rosa, dal denaro, etc

⇧ Torna al sommario

Coltivazione, Crafting e Denaro

Se le meccaniche di interazione precedenti si trovano in molti altri gamebook, in La Luna del Raccolto troviamo tutta una meccanica innovativa e particolare che gestisce la parte gestionale del volume.

⇧ Torna al sommario

Punti azione e monete

Per ogni round di gioco potremo scegliere come amministrare i punti azione che abbiamo a disposizione e che potrebbero aumentare e diminuire nel corso del tempo. In funzione delle nostre scelte accumuleremo così monete o ne perderemo, cercando di non andare mai in passivo.

⇧ Torna al sommario

Azioni possibili

Ad inizio avventura potremo effettuare le seguenti azioni (con corrispondente perdita di punti azione):

  • Arare - 5 p.a.
  • Seminare - 2 p.a.
  • Irrigare - 1 p.a.
  • Raccogliere - 2 p.a.

Per ottenere una verdura da vendere dovremo così SEMINARE in una casella preventivamente ARATA. Nel corso dei giorni dovremo così IRRIGARE i semi per quanti giorni vogliamo (più passa il tempo e più la verdura accumulerà valore) per poi RACCOGLIERE  e portare a vendere.

Nel corso di ogni run potremo acquisire nuove azioni e potenziamenti per effettuarle ad un costo di PA minori rispetto a quelli di partenza.

⇧ Torna al sommario

Calcolo del momento dell'anno

Ogni run ha una durata ben precisa, di poco più di due anni di gioco. Ogni anno è diviso in stagioni e ogni stagione è divisa in 6 giornate. Ogni giorno si rigenerano i punti azione. Al termine di ogni giornate si spunterà una casellina e ogni 3 si dovrà andare ad un dato paragrafo dove, in funzione delle eventuali spunte segnate/non segnate, succederà qualcosa.

⇧ Torna al sommario

Mappa di Villa Rosa e potenziamenti

La mappa di villa rosa è strutturata su una griglia 6 x 6. Al centro si parte con 4 quadrati che contrassegnano la casa e a cui si aggiungono 14 caselle con alberi, che si possono disboscare se si acquisisce l'abilità per liberare gli spazi. Ogni terreno libero si può arare, per poterci piantare da li in poi semi, o ci si può costruire sopra edifici particolari o potenziamenti.

I potenziamenti possono essere usati per buttarsi sul turismo, per rendere più facile affrontare gli eventi naturali avversi o per gestire meglio le risorse.

⇧ Torna al sommario

Per chi è adatto questo Librogame

La Luna del Raccolto è un librogame che, date le sue caratteristiche, è molto semplice da consigliare a chi è interessato, ma che nel contempo ha tutta una serie di peculiarità che non lo rendono adatto a tutti.

Incominciamo con il dire che se nelle prime run il comparto narrativo ha una suo valenza, poi inizia a pesare meno rispetto al comparto ludico. Conseguentemente è più indicato a chi cerca un gioco rispetto ad un libro. Si aggiunge poi il fatto che, pur se le meccaniche fra di loro sono semplici da comprendere diventano pian piano molto numerose, come ad esempio succede nel Cavaliere del Sole Nero, ma soprattutto vanno sapientemente sfruttate. Di conseguenza è molto indicato per chi cerca un gioco gestionale e programmatico e meno di menare, dove tenere a mente statisticamente cosa può succedere gestendo in maniera differente le proprie risorse. In sintesi non risulta molto adatto come introduttivo, per chi cerca un libro leggero o un libro d'azione, ma sicuramente è enormemente appagante per chi vuole mettersi alla prova in un gioco da tavolo cartaceo in solitario mentre per tutti gli altri è un must have.

Valutazioni

Secondo il nostro recensore

9.25/10

Scopri qui il nostro metodo di valutazione

Sentiment 55/60
Interazione 40/40
Comparto narrativo 38/40
Meccaniche di gioco 32/40
Illustrazioni 10/10
Edizione 10/10

Secondo gli utenti registrati

Gli utenti di Mi.Gi. pensano che La luna del raccolto abbia queste caratteristiche:
80%
75%
90%
85%
Il voto medio bayesano degli utenti di Mi.Gi.
 7.1/10 (2)

Per votare questo librogame e modificarne la posizione in classifica è necessario essere registrati al sito.
Registrati ora!