Un particolare librogame studiato come strumento e ausilio per guide naturalistiche e turistiche del territorio di Trieste. Grazie a questo volume si potranno organizzare visite guidate che aggiungono una interazione narrativa dettata da bivi e enigmi al territorio da visitare. Un ottimo esempio di come questo medium abbia potenzialità infinite oltre a quelle ludiche.

PRO

  • Un ottimo ausilio per le guide del territorio
  • Enorme lavoro di ricerca storica e naturalistica
  • Spettacolare interazione del volume con l'ambiente reale
  • Ottima impaginazione, revisione e usabilità

CONTRO

  • Potrebbe deludere chi si aspetta una componente narrativa con finalità di stupire o emozionare
  • Molto meno divertente se letto senza visitare i luoghi descritti

Grazie all'Area Marina Protetta di Miramare, che ringrazio per la copia di recensione utilizzata per questo articolo, vi posso parlare di un progetto tanto particolare quanto spettacolare, indirizzato non solo a tutti gli appassionati di letteratura interattiva.

Esaminando questo volume, infatti, vi potrò mostrare un esempio pratico di come il medium librogame sia nativamente portato a differenti usi, fra cui quello educativo e comunicativo, come abbiamo già visto in passato grazie ai manuali per narrativa a bivi dedicati alla scuola o ai gruppi.

Vi ho incuriosito? Si? Bene! Perché ora vi racconterò di come, grazie ad un libro gioco, si possa sfondare la quarta parete nel vero senso della parola e interagire non solo con il lettore ma farlo interagire con l'ambiente, portandolo in una visita guidata e, come in questo caso, mostrargli tutte le peculiarità di una Riserva Naturalistica con elementi patrimonio dell'Unesco.

Le cronache della Biosfera è un volumetto quasi A5 delle dimensioni di un Child Wood/Il Lupo del Maine, che non si trova in vendita ma che risulta in distribuzione nelle biblioteche della città di Trieste e a disposizione delle guide naturalistiche e turistiche che organizzano itinerari all'interno della Riserva. Edito interamente a colori presenta una copertina lucida e all'interno la l'impaginazione è ottima pur se "compressa" dato che tra i vari paragrafi dei quattro racconti, troveremo cenni storici, scientifici e attività legate al territorio. Da questo punto di vista, forse, il contenuto è troppo concentrato per essere letto da un singolo lettore ma il piccolo formato risulta sicuramente comodissimo per una eventuale guida che, assumendo il ruolo di narratore, potrà guidare gruppi di "avventurieri" alla scoperta dei quattro percorsi, rendendo interattivo il tour grazie al racconto e agli enigmi che in gruppo si potranno risolvere, sviluppando una esperienza collettiva e di team building come avviene nelle escape room o nelle cene con delitto. Aggiungo poi che l'impaginazione è studiata molto bene, nei limiti delle dimensioni del formato, e ogni cortogame ha un suo colore di sfondo nelle pagine. Così facendo sarà impossibile confondere il paragrafo di un cortogame con quello di un altro.

Il volume consta di quattro differenti cortigame, tutti a cura di Diego Manna e le illustrazioni, in molteplice numero e che spesso diventano complici degli enigmi nel volume, sono a cura di Sara Paschini. La revisione è stata realizzata in maniera professionale e quel che salta all'occhio (da parte di un fissato come me n.d.a.) è di come il volume sia realizzato a livelli professionali, con una attenta revisione, un sapiente gameplay e una struttura non banale che porta ad un risultato complessivo di ottima fattura e di alto livello qualitativo, come buona parte dei nuovi gamebook di ultima generazione e che porta a cinque le antologie di cortigame, dopo Cupe Vampe, L'Altra Porta, Il Sangue del Barbaro e Creature.

Dal punto di vista narrativo non avremo però una storia che si fa ricordare per eventuali plot twist o particolarità di racconto ma che, come succede nei due Gira e Sopravvivi (La Montagna Ghiacciata e Giungla Mortale), è un pretesto per raccontare quel che il territorio offre correlando gli eventi con precise nozioni storico e/o scientifiche. Non per questo i racconti non sono interessanti, dato che ci mostrano ognuno spaccati di storia intorno al castello di Miraramare ma l'obiettivo non è sicuramente quello di entusiasmare il lettore grazie alla lettura, ma realizzare una esperienza unica e particolare, tra parole scritte e realtà, dato che solo esaminando alcuni luoghi fisici potremo risolvere gli enigmi che ci verranno proposti.

Un piccolo accenno sul gameplay è poi d'obbligo. Gli enigmi non sono bloccanti, grazie alle soluzioni in coda al volume e gli operatori potranno così dare eventuali giuste imbeccate ai partecipanti al tour per permettere loro di continuare la storia, dato che l'obiettivo in questo caso non è riuscire ad arrivare al termine della storia in maniera corretta ma effettuare "un viaggio" tra storia e natura, di luogo in luogo. Il paragrafo in questo caso diviene così metafora di punto di interesse e per questo cambiando paragrafo cambierà il punto di interesse. Non vi sono così enigmi particolarmente complessi e non vi è una data crescita del personaggio a seguito di punti esperienza e/o oggetti (in ogni racconto infatti non vi è una scheda personaggio) perchè il target del volume non è una run in solitario ma in gruppo.

Il medium diviene così un ottimo veicolo per spronare all'esplorazione del territorio e risulta essere uno strumento per una lettura collettiva.

Scheda Tecnica di Le cronache della Biosfera

Introduttivo
NO

Tipo
Librogame

Tipologia
Avventura autoconclusiva

Combattimenti
Non presenti

Enigmi
SI

Pagine
100

Stile Narrativo
Interessante

Regolamento
Medio

Difficoltà
Medio

N° paragrafi
117

Percorsi alternativi
Molti

Genere del protagonista
Entrambi

Diceless
Si

Autore
Manna Diego

Anno edizione
2022

Adatto per
14/99 anni

Edizione
Lusso

Richiesti
Carta, Matita

Tipologia

+ gioco - libro
Gioco
Libro

Posizione in classifica

Aggiornate al 09 febbraio 2023
  • Su 183 librigame

Trama de Le Cronache della Biosfera

All'interno di questa antologia troviamo quattro cortigame, che fanno riferimento a quattro differenti percorsi nella riserva di Miramare, in prossimità del comune di Trieste.

⇧ Torna al sommario

Il mistero di Miramare

Cortogame di 41 paragrafi che ci porterà a investigare sul mistero di oscure presenze nel castello di Miramare.

Il racconto a bivi ci manderà indietro al 1945, momento in cui il giovane sottoufficiale John Thompson si ritrova a dover esplorare il parco e il castello in cerca di indizi sulla oscura diceria secondo la quale chi dimora nel Castello perisce prematuramente di morte violenta in terra straniera.

⇧ Torna al sommario

La via Lattea del Carso

Racconto a bivi e varie meccaniche di gioco di 29 paragrafi che ci porterà ad accompagnare Maja, attenta osservatrice, giocatrice di scacchi e giovanissima mlekarica (donne intente al trasporto del latte e altri prodotti dall'altopiano a Trieste) intenta nel suo quotidiano compito di trasporto del latte. Due finali, o meglio, due differenti luoghi di arrivo.

⇧ Torna al sommario

Il mostro di Canovella

Cortogioco di 19 paragrafi in cui impersoneremo Janez, pescatore di Nabrezina (Aurisina) ritrovatosi in mezzo ad un evento particolare, in cui viene ripescato una creatura sconosciuta dal mare.

⇧ Torna al sommario

Per un pugno di Magnesio

Cortogame di 28 paragrafi in cui gestiremo Gianna, incaricata di portare la Magnesite ai suoi amici intenti ad effettuare una sessione di free climbing. In questo caso avremo differenti finali alla storia.

⇧ Torna al sommario

Modalità di gioco

Tra i vari racconti possiamo trovare differenti modalità di interazione oltre ai bivi.

Praticamente in ogni racconto sono presenti enigmi e osservazioni di punti di interesse storico o naturalistico per recuperare valori da utilizzare in dati passaggi.

A seguire vi accenno alcune meccaniche particolari che differenziano eventualmente il cortogame dagli altri.

⇧ Torna al sommario

Il mistero di Miramare

La meccanica particolare di questo cortogame è trovare delle chiavi in numero differenti, come se fossero un serbatoio token, da aggiungere quando richiesto ad alcuni valori per rivelare dei paragrafi nascosti, disponibili poi nella mappa come ad esempio avviene in Caronte, il nocchiero degli Inferi.

⇧ Torna al sommario

Per un pugno di Magnesio

In questo cortogame, in aggiunta alle meccaniche degli altri racconti, vi è una griglia numerata che si dovrà annerire man mano che si trovano indizi, nelle caselle che verranno segnate. Nel corso del racconto questa tabella fornirà così ulteriori paragrafi a cui dirigersi.

⇧ Torna al sommario

Per chi è adatto questo Librogame

Come spiegato in introduzione Le Cronache della Biosfera non è indicato per i lettori tradizionali di gamebook ma più per operatori turistici. L'esperienza risulta sicuramente indicata a partire dai 10 anni a patto di farla in gruppo sul territorio e di mio vi consiglio, se ne avete possibilità, di provarla e/o di consigliarla a chi può visitare la zona con una guida pronta ad utilizzare il libro e che potrà usufruire di precisi box di approfondimento sulla scienza e la storia dei luoghi, man mano che si raggiungono nella realtà e nella storia e dei preziosi QR code da inquadrare per ottenere ulteriori informazioni.

Se vi ho così incuriosito il consiglio è sicuramente di contattare l'AMP (area marina protetta) di Miramare per comprendere a chi rivolgersi per organizzare una lettura interattiva itinerante in un territorio decisamente splendido.

Valutazioni

Secondo il nostro recensore

7.75/10

Molto Buono

Scopri qui il nostro metodo di valutazione

Sentiment 40/60
Interazione 27/40
Comparto narrativo 36/40
Meccaniche di gioco 32/40
Illustrazioni 10/10
Edizione 10/10

Secondo gli utenti registrati

Gli utenti di Mi.Gi. pensano che Le cronache della Biosfera abbia queste caratteristiche:
75%
70%
55%
90%
Il voto medio bayesano degli utenti di Mi.Gi.
 6.7/10 (2)

Per votare questo librogame e modificarne la posizione in classifica è necessario essere registrati al sito.
Registrati ora!