Sette eoni tibet

Un irriverente gamebook distopico che ci porta in una ambientazione particolare in cui sia il Fascismo che i Miti degli Antichi di H.P Lovecraft la fanno da padroni. Gameplay e struttura solidi e rodati grazie alla penna di uno dei più prolifici autori di Gamebook italiani.

PRO

  • Irriverente dietro ad una narrazione serrata

CONTRO

  • Più gustoso per chi conosce Lovecraft
  • Più gustoso per chi conosce l'ambientazione di Fascisti su Yuggoth

Meccaniche di gioco
Bivi

Con intrepido ardore aspettavamo da più di un anno gli Autarchici della Acheron Books al varco e grazie al Camerata Antonio Costantini possiamo finalmente riprenderci l'agognata e meritata vittoria contro la bieca e vile Resistenza.

O forse no.

librigame acheron booksQuesto perché il librogame di cui vi parlo oggi si va ad inserire in una ambientazione molto particolare tra il fantasy, l'horror, il distopico e che in maniera irriverente sberleffa una delle piaghe della nostra storia grazie al filone che prende il nome di Fascisti da Yuggoth.

Dal punto di vista narrativo, dai toni che ricordano Fascisti su Marte del geniale Guzzanti troveremo così una piacevole storia con parecchi intrecci e sottointrecci narrata completamente nella parte da Antonio Costantini, che ricordo cerca di battere il record come autore che ha prodotto librigame con tutte le case editrici italiane, sotto la supervisione del polivalente Mauro Longo.

Il volume è un brossurato a filo e colla di formato economico e presenta una copertina a colori che mescola Cthulhu con la dea Kali. All'interno le illustrazioni filler art sono di Francesco Biagini ma saltuariamente potremo trovare delle spettacolari fotografie/illustrazioni distopiche elaborate da Andrea Bonazzi. L'impaginazione è ottima, con ampia interlinea, font leggibile, numeri dei paragrafi, dei bivi e degli oggetti/parole chiave segnalati ottimamente grazie ad un font macchina da scrivere in grassetto e non mi sono capitati sottomano bug, refusi o loop.

Il gameplay, che prevede l'uso dei dadi, è però decisamente equilibrato e per certi versi, pur essendo differente, mi ha fatto tornare alla mente Alice Key, forse grazie alla presenza di aiuti e soluzioni al termine per gli enigmi nel volume o per il protagonista femminile o forse per entrambi.

Complessivamente ci troviamo così di fronte ad un volume diviso praticamente in due sezioni e che prevede vari finali, che rimangono tutti velatamente aperti a nuove avventure e positivi o negativi in maniera soggettiva. Grazie a questa sapiente miscela di ingredienti Sette Eoni in Tibet risulta così profondo, interattivo, rigiocabile e longevo il punto giusto dato che per combattere l'alea sarà necessario comprendere i giusti passi da effettuare dopo diverse run di rodaggio.

librigame antonio costantiniPer concludere questa introduzione, vediamo come si pone questo gamebook rispetto agli altri librigame dell'autore. Partendo dalla premessa che fra di loro ognuno è ben differente a livello di genere narrativo, in questo caso non avremo sicuramente un gameplay particolare come Moriarty il Napoleone del crimine, corposo come Persephone X o snello come in Una voce del passato. Alice Key rimane così il più simile, a livello di meccaniche, pur se appunto solo simile dato che abbiamo due volumi differenti e che si accomunano forse solo per il genere della protagonista e per la presenza di enigmi e dadi. Dalla lista poi escludiamo il Sangue del Barbaro dato che è un'opera corale che accomuna fra di loro le meccaniche di gioco totalmente particolari.

Attraverso il fascismo apriamo il varco tra nuovi mondi

Scheda Tecnica

Genere
Fantasy, Distopica

Introduttivo
NO

Tipo
Librogame

Tipologia
Avventura autoconclusiva

Combattimenti
Presenti

Enigmi
SI

Pagine
280

Stile Narrativo
Spettacolare

Regolamento
Medio

Difficoltà
Medio

N° paragrafi
352

Percorsi alternativi
Molti

Genere del protagonista
Femminile

Diceless
No

Titolo originale
Sette Eoni in Tibet

Anno edizione
2022

Casa editrice
Acheron Books

Adatto per
14/99 anni

Edizione
Standard

Richiesti
Dado, Carta, Matita, Scheda personaggio

Tipologia

librogame

Comparazione Prezzi

Negozio Prezzo Spedizione Acquista
Sette Eoni in TibetSette Eoni in TibetCosto complessivo
€14
Spedizione gratuita€ 14

Posizione in classifica

Aggiornate al 07 ottobre 2022
  • Su 171 librigame

Trama di Sette Eoni in Tibet

Tu sei Giovanna Mezzogiorno, infiltrata della Resistenza tra i fascisti in combutta con i Mi-Go, alle dipendenze della Dottoressa Agata Musolesi, nel Dipartimento di Storia Innaturale.

I camerati fra cui ti sei mischiata ti fanno intendere che un prezioso reperto alieno nascosto in Tibet potrebbe modificare ulteriormente gli equilibri mondiali e per questo dovrai cercare di fare le scarpe alla tua superiore, per partecipare alla missione e comprendere come intervenire per bloccare o sfruttare i piani delle schifose Camicie Nere.

⇧ Torna al sommario

L'ambientazione Fascisti da Yuggoth

Descritta in una antologia a cura della Acheron Books questa "operazione militar letteraria" prepara una divertente Lore in cui il fascismo grazie alla tecnologia e alle conoscenze dei Mi-Go, alieni provenienti dal pianeta Yuggoth, non perdono la guerra ed anzi predominano sulla nazioni.

Lo scotto però è il dover fare i conti con alcuni dei Miti di Lovecraft e con la debole e nascosta Resistenza che prova a intromettersi nei deliri di onnipotenza dei camerati cercando di sfruttare ogni possibile strategia.

Offerta
Fascisti da Yuggoth
  • Lavie Tidhar (Autore)

⇧ Torna al sommario

Modalità di gioco

Oltre ai bivi il motore di Sette Eoni in Tibet prevede un gameplay articolato pur se semplicissimo da comprendere per chi ama vivere pericolosamente.

Il grosso si svolge sulla Scheda Personaggio pur se incontreremo alcuni enigmi da risolvere per proseguire nella storia a cui non si potrà rispondere: Me ne frego!

⇧ Torna al sommario

Scheda Personaggio

Il vostro personaggio ha ben tre Italiche Caratteristiche:

  • la Salute: che sono poi i punti vita. Iniziate con 30 PV o 25 o 20, se siete veri commilitoni.
  • l'onore l'Abilità: con cui è indicata la bravura con cui superare le avversità. E che identifica quanti dadi potete tirare durante le prove. Iniziate con 3 punti ossia 3 (italianissimi dadi da sei viene specificato nel volume)
  • il Destino: iniziate l'avventura con 5 punti destino e se ne può spendere 1 per rilanciare 1 dado

⇧ Torna al sommario

Prove e Combattimento

Nel corso del cammino dovrete dar prova del vostro valore, oltre che ingaggiare il nemico in combattimento perché si sa: molti nemici, molto onore.

Queste prove hanno segnato quanti successi, generalmente 4, 5 e 6 sul dado, sono necessari per essere superate. A disposizione avrete tanti lanci quanti punti di abilità avete.

Quindi per fare un esempio:

Dovete bere due cucchiai di olio di ricino e resistere dal dirigervi con marcia spedita e fiera nel vil gabinetto. Difficoltà 2. La vostra abilità è 3. Lanciate tre dadi con risultato 4, 1 e 6. La prova è superata!

Il combattimento è una prova a tutti gli effetti a cui, in funzione del possedere o meno una arma adeguata (a distanza o ravvicinata) può modificare o il numero di dadi da tirare o la soglia del successo.

⇧ Torna al sommario

Codici

Ogni camerata che si rispetti parla in codice per confondere il nemico. In questo caso però i codici equivalgono a parole chiave che nel corso del gioco potranno essere segnate, cancellate, usate come serbatoio token etc

⇧ Torna al sommario

Suggerimenti e Soluzioni

Nel corso delle run vi potrete trovare davanti a enigmi di difficile risoluzione.

Per questo vengono in aiuto in primis i suggerimenti. Se poi non siete figli della Italica Lupa allora potrete usare le Soluzioni. Ma questo avrà conseguenze che potrebbero inficiare la vostra avventura e ben descritte nel testo.

Aiuti e soluzioni al termine, o su supporto esterno come ad esempio 49 chiavi, sono fondamentali per non frustrare il lettore e non creare situazioni bloccanti che possono compromettere o negare il flusso di gioco e narrativo.

⇧ Torna al sommario

Per chi è adatto questo Librogame

Pur se indicato a tutti risulta meno adatto a chi non conosce i miti di Lovecraft che vengono chiamati in causa spesso, con accenni all'ambientazione del maestro dell'orrore. Complessivamente però risulta decisamente studiato per chi cerca un gamebook divertente e fuori dagli schemi a patto che siate amici dei dadi, perchè pur giocando di strategia se il destino è avverso il patriota soccombe.

Inadatto a chi ha gusti politici discutibili o per chi non comprende come l'ironia sia un'ottima arma per mantenere vivo il ricordo dei nostri passati errori.

Valutazioni

Secondo il nostro recensore

7.4/10

Molto Buono

Scopri qui il nostro metodo di valutazione

Sentiment 35/60
Interazione 40/40
Comparto narrativo 40/40
Meccaniche di gioco 15/40
Illustrazioni 8/10
Edizione 10/10

Secondo gli utenti registrati

Gli utenti di Mi.Gi. pensano che Sette Eoni in Tibet abbia queste caratteristiche:
83.3%
86.7%
83.3%
70%
Il voto medio bayesano degli utenti di Mi.Gi.
 7.2/10 (3)

Per votare questo librogame e modificarne la posizione in classifica è necessario essere registrati al sito.
Registrati ora!