Come scegliere un gioco da tavolo da regalare

Fare un regalo è semplice, ma scegliere il corretto dono e il più adatto gioco da tavolo è scienza!

0
193
regalo giochi tavolo

Per un compleanno, un evento particolare o sotto Natale un gioco da tavolo è sicuramente una ottima sorpresa per chi riceve il presente.

A patto però di sceglierlo con cura, comprendendo prima a chi è destinato e poi qual è il gioco in scatola più indicato da comprare e impacchettare.

Oggi vediamo quindi quali domande farsi prima di effettuare una scelta tra i titoli in commercio e cosa bisogna considerare per scegliere il migliore gioco da tavolo come idea regalo.

⇧ Torna al sommario

Perché regalare un gioco da tavolo?

Prima di capire come scegliere un gioco in scatola forse è opportuno puntualizzare che un gioco da tavola è forse il miglior regalo che si può fare a qualcuno: in base al titolo scelto possiamo stimolare la fantasia o il ragionamento (o tutti e due) e sopratutto sviluppare al meglio la socialità, questo perché se esistono titoli che si possono giocare anche in solitario nella stragrande maggioranza dei casi un gioco di società si fa… in società! Ovvero con altre persone, di età a volte differenti, con conseguente scambio di saperi/esperienze.

Un esempio è una scuola superiore che ha introdotto i giochi da tavolo nel suo percorso educativo e di cui abbiamo parlato tempo fa.

Per questo motivo pensiamo attentamente al titolo da acquistare, non basandoci solo su quello che troviamo nei supermercati, ma proviamo a fare un giro nei negozi dedicati o se non possiamo in rete. Scopriremo così che oltre alle offerte più conosciute di titoli ve ne sono davvero una infinità e decisamente interessanti.

La cosa più importante nel regalare un gioco da tavolo? PROVARLO assieme!

Questa ampia scelta naturalmente porta a dei problemi, dato che non tutti i giochi da tavolo sono adatti all’interessato/a e altri non sono davvero divertenti come sembrano.

⇧ Torna al sommario

A chi dobbiamo regalare il gioco da tavolo?

regalo gioco tavoloIl primo passo da fare, ancor prima di guardare le offerte presenti sul mercato, è quello di evidenziare le caratteristiche che dovrebbe avere il gioco che vogliamo regalare.

I dati più importanti da conoscere della persona a cui vogliamo fare il dono sono:

  • L’età. Alcuni giochi sono adatti solo ai più piccoli, altri solo agli adulti, altri ad ampie fasce d’età.
  • La/le lingue conosciute e il relativo livello. Alcuni giochi presentano dipendenza dalla lingua, ovvero ampie parti testuali (oltre che nelle regole) e che per questo potrebbero non essere adatti a chi non la conosce o non la conosce bene. Altri giochi invece richiedono una approfondita conoscenza della lingua e per chi non è molto istruito potrebbero essere un problema. Naturalmente dato che in genere non si gioca da soli è opportuno valutare anche il fattore linguistico in relazione ai futuri compagni di gioco.
  • Le abilità matematiche. Non regaliamo un gioco che richiede calcoli complessi a chi non conosce bene l’aritmetica!
  • Le abilità fisiche. Come i punti precedenti, se la maggior parte dei giochi da tavolo si fanno appunto attorno ad un piano di gioco, in alcuni casi sono richieste particolari abilità motore che a causa dell’età o di una eventuale disabilità potrebbero risultare invalidanti.
  • In quale occasione verrà intavolato il gioco. Non regaliamo un gioco da tavolo ad un bambino che sta sempre solo (povero lui) o un gioco in scatola che si può giocare solo in molti quando le occasioni per essere in tanti sono poche, rimarrebbe a prendere polvere su uno scaffale! Al contrario se vogliamo andare al compleanno di un amico/a che organizza spesso feste un party game, da aprire sin da subito e magari intavolare al momento, potrebbe essere decisamente indicato.
  • I gusti in fatto di meccanica di gioco. Qui andiamo nello specifico ma è una informazione da sapere: all’interessato piace di più ragionare o meno? Nel primo caso possiamo regalare un cervellotico German, nel secondo un aleatorio ma scenografico American, o ancor meglio un titolo che abbia tutte e due le caratteristiche.
  • I gusti in termini di narrativa. Molti giochi hanno una ben determinata ambientazione, se regaliamo un gioco fantasy ad un appassionato sicuramente avremo più successo! Stesso discorso per i giochi che fanno capo ad un filone narrativo, come Harry Potter, Games of Thrones, Star Wars, etc
  • In ultimo dobbiamo considerare eventuali fattori come lo spazio a disposizione del futuro giocatore. Non regaliamo un gioco che richiede ampio spazio a causa di miniature o plance di gioco enormi a chi non ne ha a disposizione.

Se non conosciamo a chi fare il regalo, sicuramente compiremo scelte sbagliate

Bene se avete risposto a tutti questi punti possiamo arrivare al momento della scelta!

⇧ Torna al sommario

Come scegliere il gioco di società?

regalo gioco doppioDopo aver ristretto il ventaglio delle possibilità vediamo le ultime cose da considerare nella scelta di un gioco in scatola:

  • La difficoltà. Un gioco troppo complicato potrebbe piacere, ma se di livello “impossibile” potrebbe essere lasciato in disparte in favore di altri giochi più immediati.
  • La durata. Non sempre vi è possibilità di intavolare giochi dalla durata elevata e in genere i titoli troppo lunghi non piacciono ai più piccoli che perdono con più facilità l’attenzione.
  • La grafica. Se conosciamo i gusti dell’interessato/a possiamo scegliere un gioco con immagini e colori più affini.
  • I materiali. Alcuni giochi hanno componenti troppo fragili o non durevoli nel tempo, valutiamo la cura con cui verrà conservato il gioco e scegliamo di conseguenza.
  • L’interazione. Ai più piccoli piace sicuramente un gioco da tavolo con interazione diretta, non così per i più grandi dove magari quello che conta è solo chi riesce a vincere la partita.

Ora, come immaginerete, per avere queste informazioni dobbiamo rivolgerci a chi le conosce e non sempre la scheda tecnica sintattica del titolo scelto fornisce questi dati.

Per questo motivo esistono appositi video/siti di recensioni dei giochi da tavolo, come ad esempio questo portale, che in alcuni casi offrono anche classifiche pensate per le diverse tipologie di pubblico.

Il giusto gioco da tavolo non è quello che piace a noi, ma quello che diverte a chi lo riceverà in regalo

gollum regalo gioco tavoloFate attenzione però alle top 10, in alcuni casi sono state stilate senza cognizione di causa o considerando solo fattori soggettivi che potrebbero variare da persona a persona. Di nostro per evitare questo problema abbiamo realizzato un ludoritmo matematico dedicato che prova a rendere questa valutazione più oggettiva che soggettiva.

Per concludere mi raccomando una delle cose più importanti: una telefonata a qualcuno che ci può dire se il destinatario del nostro dono non possieda già il titolo da noi scelto.

Regalare un gioco da tavolo doppio è decisamente poco indicato!

Pino
Appassionato di giochi in scatola sin da piccolo una volta diventato proprietario di un conto in banca lo salasso periodicamente per mantenere desto il mio interesse nei giochi da tavolo. Mi piacciono tutti i titoli dove la componente aleatoria non è fondamentale dato che la dea bendata, da quando ha scoperto che esisto, ha deciso di girarmi decisamente alla larga!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here