butterfly effect

I cortogame sono dei piccoli librigame che in genere non superano i 100 paragrafi.

Conseguentemente spesso ci si trova davanti a titoli con bassa longevità, profondità e rigiocabilità. Bene, NON è questo il caso de Il Corriere di Camelot, piccolo gioiellino di casa Librarsi a cura della coppia Gianmario Marrelli & Elisa Pasquini che danno vita ad un ottimo librogame che sin dalla copertina di Jannis Mayr ci fa comprendere la qualità del prodotto che risulta, per il numero di pagine longevo, profondo e rigiocabile.

Secondo titolo della collana minigame, a seguito de l'isola delle illusioni e prima de Oltre i Confini del Mondo, come facilmente comprensibile risulta un gamebook che offre run veloci ma in questo caso molteplici complici differenti fattori.

Edito in brossura a colla, con copertina in cartoncino leggero a colori e pratica impaginazione interna in bianco e nero che prevede un'alta presenza di illustrazioni a piena pagina o filler art a cura di Ludovico Incidenza, il racconto risulta essere la versione ampliata e aggiornata di un cortogame presentato in occasione del primo concorso Teseo a cura di Tambù create.

Interessante nel comparto narrativo, che ci permetterà di ripercorrere e/o modificare gli eventi del lontano e passato regno di Artù in funzione delle nostre azioni, il corriere di Camelot si presenta nella prima parte con una struttura a mappa e con snelle regole che danno adito ad un dipanarsi degli eventi decisamente profondo e che ci permetterà di raggiungere uno degli 8 diversi finali, una volta trascorsi gli 8 atti, grazie ad un sistema di gioco diceless costruito sulle vicende che, pur se potrebbe sembrare sovradimensionato rispetto alla totalità dei paragrafi, ne risulta in realtà il punto di forza combinato con il racconto, in particolare per merito di un impianto ludico che con relativamente poche spunte, richieste al lettore di paragrafo in paragrafo, darà vita ad un definirsi degli eventi grazie all'attento lavoro di bilanciamento del gameplay.

Che in sintesi si traduce: sotto al cofano è ben più complicato rispetto a quello che sembra e al termine della lettura ci troveremo davanti ad una grossa equazione. Nella prima e ampia parte del librogame avremo il suo svolgimento e nella seconda e ben più ritmata sezione la resa dei conti o "risultato", a seconda del valore delle nostre variabili che faranno mutare il corso degli eventi in base a come vengono acquisite, sulla logica del butterfly effect, a patto di non esser morti per strada a causa di qualche scontro non pianificato bene.

Complessivamente troviamo quindi un ottimo prodotto, degno erede di questa nuova generazione e raffinato nelle meccaniche di gioco e che offre una ottima usabilità e ergonomia di gameplay e che basa ogni conclusione raggiunta sulla base delle scelte che andremo a fare e nulla al caso.

Scheda Tecnica

Genere
Fantasy, Storica

Introduttivo
NO

Tipo
Librogame

Tipologia
Avventura autoconclusiva

Combattimenti
Presenti

Pagine
80

Stile Narrativo
Spettacolare

Regolamento
Medio

Difficoltà
Medio

N° paragrafi
64

Percorsi alternativi
Molti

Genere del protagonista
Maschile

Diceless
Si

Titolo originale
Il corriere di Camelot

Anno edizione
2021

Casa editrice
Librarsi

Adatto per
14/99 anni

Edizione
Standard

Richiesti
Carta, Matita, Scheda personaggio

Tipologia

librogame

Posizione in classifica

Aggiornate al 02 dicembre 2021
  • Su 141 librigame

Trama

Sei il messaggero di Re Artù e come tale sei sempre stato incaricato di consegnare le missive da un capo all'altro del regno di Logres.

Oggi però porti messaggi di sventura, dato che le armate di Mordred e della strega Morgana sono alle porte del regno e minacciano un imminente conflitto.

A te il compito di chiedere il supporto ai cavalieri o alla magia, cercando di sopperire alla mancanza del re, che ad oggi è misteriosamente scomparso.

⇧ Torna al sommario

Lista dei librogame della serie Minigame

Ad oggi in questa serie di cortogame pubblicati da Librarsi troviamo tre titoli:

⇧ Torna al sommario

Modalità di gioco

Oltre ai bivi e ad un registro personaggio per tenere traccia delle modifiche al messo che impersoneremo le due ulteriori peculiarità sono nel movimento a mappa e nella gestione del tempo diviso in atti.

Nel dettaglio il nostro obiettivo sarà quello di muoverci di luogo in luogo, prima che scada il tempo, acquisendo parole chiave che nel combattimento finale definiranno a quale finale saremo arrivati.

⇧ Torna al sommario

Registro Personaggio

Sul registro personaggio dovremo segnare lo stato degli atti, le parole chiave, i mostri sconfitti, i luoghi completati e quando finiremo uno degli otto finali, in maniera tale da usarli come achievement per farci capire al volo se il gamebook può riserbarci ancora qualcosa di nuovo e quindi se intraprendere una nuova run in cerca di percorsi inesplorati.

Nel dettaglio il nostro personaggio inizia con:

  • 10 punti vita (arrivati a zero ecco il game over). In alcuni casi si potranno recuperare in parte
  • 0 punti lotta. In base alle azioni potrebbero aumentare

Attenzione che pur essendoci pochi combattimenti sono però molte le possibilità di perdere punti vita.

⇧ Torna al sommario

Combattimenti

Nel caso incappassimo in un mostro per sconfiggerlo dobbiamo spendere tanti punti vita quanto la sua forza segnata sull'icona di uno scudo. Nel caso avessimo punti lotta possiamo toglierli ai punti vita da spendere per sconfiggere il mostro.

Quindi un mostro con 4 di forza lo sconfiggiamo con 4 punti vita ma, se abbiamo un punto lotta, lo sconfiggeremo con solo 3 punti vita persi.

⇧ Torna al sommario

Gestione degli atti (tempo)

Tutta la prima sezione del librogame si svolge in atti. Ogni giorno è diviso in due atti e quindi questa sezione terminerà dopo 4 giorni di gioco.

In ogni atto si può:

  • scegliere di muoversi, arrivando alla prima destinazione che troviamo lungo la via intrapresa
  • restare nel luogo e effettuare le scelte ipotizzate dal testo

⇧ Torna al sommario

Movimento a mappa

Il fulcro del gioco è scegliere l'ordine con cui spostarsi nei diversi luoghi, come avviene anche in Autolico o, esempio ancor più calzante, Gordon Pym Attraverso l'Abisso perché ogni luogo genera situazioni differenti in base ad eventuali scelte pregresse. Ottimo stratagemma per rendere questo piccolo librogame decisamente profondo.

⇧ Torna al sommario

Parole chiave e luoghi completati

Una volta effettuate determinate azioni in ogni luogo ci si troverà ad ottenere parole chiave, che fra di loro si possono trasformare e a completare un luogo. In quel caso pur ritornando nello stesso paragrafo no si potrà reiterare le azioni di esplorazione

⇧ Torna al sommario

Per chi è adatto questo Librogame

In questo caso non troviamo un bollino Junior, come in l'Isola delle Illusioni o Oltre i confini del mondo, che lo indirizza esplicitamente ai bambini, ma comunque mi sembra rimanga un ottimo gamebook valido a partire dagli 11/12 anni (in base allo sviluppo cognitivo del bambino). Ma attenzione! Non è espressamente per i più piccoli e gli adulti si divertiranno parecchio nel sentirsi partecipi del mutamento, di run in run, degli eventi di Camelot.

A patto di amare il periodo medievale e un tocco di fantasy.

Valutazioni

Secondo il nostro recensore

7.6/10

Molto Buono

Scopri qui il nostro metodo di valutazione

Sentiment 40/60
Interazione 40/40
Comparto narrativo 18/40
Meccaniche di gioco 34/40
Illustrazioni 10/10
Edizione 10/10

Secondo gli utenti registrati

Gli utenti di Mi.Gi. pensano che Il corriere di Camelot abbia queste caratteristiche:
70%
70%
100%
70%
Il voto medio bayesano degli utenti di Mi.Gi.
 6.4/10 (1)

Per votare questo librogame è necessario essere registrati al sito. Registrati ora!