librogame mi vuoi adottare

Oggi vediamo un titolo molto particolare per almeno due motivi. Il primario presupposto è presto detto, dato che questo librogioco è per me il primo volume che vado a leggere a cura della Dracomaca di Dario Dordoni (che tra l'altro è anche l'autore del gamebook di cui vi parlerò), nascente casa editrice di giochi da tavolo e librigame e la seconda, cosa per me ancor più importante, è la peculiarità di Mi vuoi adottare?, ovvero di essere un librogioco nato appositamente per spiegare ad un nuovo lettore cosa sia un librogame.

Vi parlerò così di questo cortogame, dato che sia i paragrafi che le pagine sono in numero limitato rispetto ad altri titoli di più ampio respiro, ma del resto una volta lette prefazioni e affrontata la prima run risulta decisamente evidente l'obiettivo dell'autore, ossia di spiegare ad un neofita il funzionamento di un romanzo interattivo facendogli provare una pluralità di meccaniche applicate a differenti generi narrativi in maniera semplificata, per far capire le potenzialità di un libro a bivi. Insomma in estrema sintesi parliamo forse del migliore librogame ad oggi strutturato come introduttivo.

mi vuoi adottare illustrazioniEdito in un formato tascabile brossurato a colla, con copertina a colori acchiappalettori, l'impaginazione interna è spettacolare nella sua fruibilità ed eleganza e i paragrafi, in genere abbastanza corposi a livello testuale, sono inframmezzati ogni tanto da illustrazioni spesso a tutta pagina a cura di Giuseppe Sarcì. Le valutazioni di prova poi sono state effettuate da una pluralità di lettori, fra cui alcuni autori di LG (Zamanni, Bucciarelli e Luci) cosa che ci fa comprendere come a livello di edizione/pubblicazione Dario Dordoni si stia muovendo cautamente e con studiata maniera. Lo stesso si può dire a livello di promozione dato che, a differenza di altre case editrici, sia per questo titolo che per The Zombies le copie di valutazioni sono state inviate ai recensori prima della loro pubblicazione sul mercato per dar (immagino) il tempo di preparare le recensioni e iniziare a diffonderle, aumentando l'eventuale hype per ogni titolo. Anche di mio sono stato compreso tra questi fortunati e difatti ringrazio Dario per i tre libri che mi ha inviato. mi vuoi adottare generiMa a parte i sofismi sulle varie scelte di marketing veniamo ad un punto nodale, ovvero che mi sembra (ma magari mi sbaglio dato che sono mie impressioni dopo aver letto questo titolo e una anteprima non ancora "completamente completa" di un prossimo titolo della casa editrice ad opera di un digitale autore di librigame) che la Dracomaca voglia inserirsi nel mercato dei librigioco puntando ad una "nicchia", che poi nicchia si spera non sia, che ha come target il lettore neofita, pur sviluppando titoli che sono magari anche adatti ai lettori più avvezzi. Questa mia idea magari è poi errata, ma immagino che appena avrò terminato di leggere i due The Zombies, eventualmente confermerò il sentore. Detto questo però è ora di smetter di sproloquiare e andiamo a vedere nel dettaglio Mi Vuoi Adottare?.

Il coltellino svizzero tra i librigame introduttivi!

A livello di registro narrativo abbiamo un libro che saltuariamente sfonda la quarta barriera, parlando direttamente al lettore e coinvolgendolo nelle vicende. Nel corso dei bivi la storia prenderà pieghe narrativamente differenti (in maniera più morigerata di come ad esempio avviene in Gordon Pym Attraverso l’abisso o Un giorno da Cana), toccando generi come l'investigativo, il romantico o l'horror caratterizzati tutti da meccaniche di gioco differenti, in maniera tale da fornire al lettore un ampio panorama delle potenzialità ludiche e narrative che può avere un gamebook e esortandolo a cimentarsi in varie run per scoprire tutti i modi per arrivare ai differenti finali, evitando un eventuale game over.

mi vuoi adottare schedaConseguentemente la rigiocabilità, l'interazione e la profondità sono molto elevate pur se la longevità è decisamente bassina dato l'esser un cortogame. Ma questo non è un male dato che, appunto, parliamo di un librogame studiato per far assaggiare il medium lasciando l'opportuna fame per provare altri titoli.

In ultimo, come vi spiego a seguire nella sezione modalità di gioco, anche dal punto di vista delle meccaniche abbiamo un titolo decisamente tarato come banco di prova. Nella prima sezione infatti dovremo creare il nostro "personaggio" con una spiegazione in-game e una compilazione della "scheda di adozione" (registro di gioco) a mezzo di enigmi/prove. Nella seconda poi dovremo affrontare la vera e propria storia, che ci permetterà di esser fronteggiata in differenti maniere in base al punteggio effettuato in fase di sviluppo introduttivo.

Scheda Tecnica

Introduttivo
SI

Tipo
Librogame

Tipologia
Avventura autoconclusiva

Combattimenti
Non presenti

Enigmi
SI

Pagine
44

Stile Narrativo
Interessante

Regolamento
Snello

Difficoltà
Facile

N° paragrafi
50

Percorsi alternativi
Molti

Genere del protagonista
Non definito

Diceless
No

Autore Dordoni Dario

Titolo originale
Mi vuoi adottare?

Anno edizione
2021

Casa editrice
Dracomaca

Adatto per
10/99 anni

Edizione
Standard

Richiesti
Dado, Carta, Matita, Scheda personaggio

Tipologia

librogame

Comparazione Prezzi

Negozio Prezzo Spedizione Acquista
Mi vuoi adottare?Mi vuoi adottare?Costo complessivo
€5
Spedizione gratuita€ 5

Posizione in classifica

Aggiornate al 24 settembre 2021
  • Su 135 librigame

Trama di Mi vuoi adottare?

Willy è un librogioco in difficoltà per motivi che comprenderai man mano, primo fra tutti Steph suo rivale. Nel corso della storia dovrai così aiutarlo, ma per farlo come prima cosa sarà necessario capire cosa è un gamebook. E magari qualcosa di più sui lettori di librigame che, alla pari delle estetiste, spesso sono appassionati di trucchi.

⇧ Torna al sommario

Modalità di gioco

mi vuoi adottare enigmaAssodato che la modalità portante di interazione di Mi vuoi adottare? sono i bivi in realtà, dato che l'obiettivo è educare il lettore a comprendere le potenzialità dei librigame, man mano nel corso della lettura troveremo assaggi di varie meccaniche come: lancio di dado, acquisizione e controllo di parole chiave, movimento a mappa, risoluzioni di enigmi (per andare ad un dato paragrafo).

Complessivamente però ogni aspetto ludico non è così complicato e risulta più una degustazione di quel che si può trovare all'interno di un libro interattivo che una effettiva sfida.

Per non frustrare l'utenza è poi presente un checkpoint, superata la prima parte introduttiva e di creazione personaggio. Il lettore potrà così ripartire da quel punto per provare tutte le differenti strade che portano ai due finali positivi (uno più complicato da raggiungere in quanto bonus).

Al termine, in base alle scelte effettuate nel corso della storia, otterremo un punteggio che eventualmente potremo provare a battere (in una nuova run, caratteristica ottima per aumentare la rigiocabilità).

⇧ Torna al sommario

Per chi è adatto questo Librogame

Pur se ho letto Mi vuoi adottare? con entusiasmo mi rendo conto che un assiduo lettore di librigame lo potrebbe trovare sicuramente troppo semplice. Ma del resto non è lui il target di questo titolo visto che si prefigge un lodevole obiettivo: iniziare alla lettura dei librigioco un possibile neofita a partire dai 10 anni, dato il tono canzonatorio e divertente del volumetto che ricorda il Piccolo libro cattivo ma da cui differisce in primis perché è effettivamente un librogame e non solo un libro gioco.

Valutazioni

Secondo il nostro recensore

7.5/10

Molto Buono

Scopri qui il nostro metodo di valutazione

Sentiment 35/60
Interazione 33/40
Comparto narrativo 38/40
Meccaniche di gioco 26/40
Illustrazioni 8/10
Edizione 10/10

Secondo gli utenti registrati

Gli utenti di Mi.Gi. pensano che Mi vuoi adottare? abbia queste caratteristiche:
80%
70%
70%
70%
Il voto medio bayesano degli utenti di Mi.Gi.
 6.3/10 (1)

Per votare questo librogame è necessario essere registrati al sito. Registrati ora!