Sei una giovane piratessa in cerca di tuo padre ma Mc Murray attacca la tua nave facendoti naufragrare. Riuscirai a partire nuovamente all'avventura e concludere la missione in questo gamebook studiato per i più piccoli e dal ritmo decisamente incalzante e serrato?

PRO

  • Ben 21 finali differenti
  • Ottimo librogame introduttivo per i più piccoli grazie alla sua semplicità

CONTRO

  • Poco spessore nella presentazione dei personaggi e delle vicende, in alcuni casi troppo numerose
  • Pur se la protagonista è definita l'autrice si rivolge al lettore/ice, facendolo immedesimare meno nel personaggio

Meccaniche di gioco
Bivi, Parole chiave

Si ritorna a parlare di librigame per bambini con un prodotto realizzata da una content creator, del settore a bivi e non solo, alla sua prima realizzazione.

Esaminiamo infatti l'isola maledetta, gamebook edito dalla Fabbri Editore e di cui l'autrice è Sara Stefanizzi, in arte Kurolily: giocatrice e streamer che da sempre dedica parte delle sue live ai libri a bivi.

I librigame per bambini di nuova generazione iniziano ad essere parecchi!

Prima di incominciare breve puntualizzazione.

In questa recensione non vi parlerò de l'Isola maledetta di Fabio Passamonti, librogioco edito ad ottobre 2021 da Serpentarium, ma di un altro titolo dal nome omonimo ma edito nel 2023 e indirizzato ad un target più giovane e che non è da non confondere con gli altri due volumi interattivi l'isola delle illusioni o l'isola misteriosa di cui ho parlato in passato.

Edito in un formato brossurato a colla con copertina a colori con ali, all'interno l'impaginazione è ottima e piena di illustrazioni dal tratto pulito e che aggiungono al comparto narrativo a piena pagina e filler art, a cura di Mario del Pennino. Ci si muoverà per pagine e non paragrafi e i bivi li troviamo in fondo alla pagina, in medesimo formato di impaginazione dei Choose Chthulhu. La fruizione del volume è così ottima grazie alla sapiente dimensione font e interlinea che rendono il libro più semplice da esser letto per chi ancora non è così avvezzo alla lettura.

Il regolamento, di una paginetta, lo troviamo in testa al volume e in coda l'inventario o pagina delle note, dato che dal punto di vista delle meccaniche non vi è molto, se non il check sulla presenza/assenza di qualche oggetto e l'interattività è data in sintesi dal movimento a bivi tra le pagine.

Dal punto di vista narrativo troviamo una storia di pirati di genere action dal ritmo serratissimo, in vicende piene e zeppe di riferimenti più o meno velati alla cultura pop, fra cui ad esempio troviamo anche Citulù, grande antico da sconfiggere con il Necronomicom. Il tutto viene narrato in maniera semplice e diretta, senza troppi giri di parola.

Tutti i librigame di nuova generazione a tema Pirati. I tre in basso a destra sono anche per adulti, pur se Gordon Pym è dai 14 anni in su e quindi non per i più piccoli

Nel corso delle run dovremo svolgere una sequenza di azioni narrate e una sfilza di nuove situazioni/personaggi che potrebbero sembrare poco approfonditi, ad un adulto che legge, ma sicuramente ai più piccoli inducono a non perdere l'attenzione complice un registro medio e periodi semplici con cui sono narrate le varie vicissitudini della protagonista, che nelle varie illustrazioni viene rappresentata con un aspetto simile a Kurolily.

Che dire della struttura? Troveremo poi un true path per raggiungere uno dei migliori finali, che governa la profondità del volume, ma volendo potremo cambiare le scelte e provare a raggiungerne di differenti, dato che le possibili conclusioni sono ben 21 e, da quel che mi sembra, si diramano ad albero. Complessivamente avremo così una ottima rigiocabilità, per cercare di raggiungere i diversi finali e una conseguente buona longevità.

Complessivamente il volume risulta così un buon gamebook per bambini a partire dagli 8/9 anni, dato che le vicende sono abbastanza edulcorate e forse gli unici due nei sono:

  • Il rapporto con il lettore/ice. Pur se la protagonista è una donna ci si rivolge a chi affronta la run in maniera non neutra, quindi declinando ogni volta per genere la frase, scelta particolare che potrebbe piacere o meno ma che sicuramente non aiuta a immedesimarsi con la protagonista.
  • Ritmo (forse) troppo serrato degli eventi in relazione al loro numero. Alla protagonista ne succedono di cotte e di crude ed incontrerà davvero parecchi personaggi differenti in varie situazioni. Forse a causa del loro numero esse vengono narrate velocemente non dando al lettore/ice il tempo di di valutare l'evento. Dico forse perchè magari  questa mia critica è soggettiva e in realtà potrebbe piacere questo ritmo serrato.

Scheda Tecnica di L'isola maledetta

Genere

Tipo
Librogame

Tipologia
Avventura autoconclusiva

Combattimenti
Non presenti

Pagine
192

Stile Narrativo
Semplice

Regolamento
Snello

Difficoltà
Facile

N° paragrafi
160

Percorsi alternativi
Molti

Genere del protagonista
Non definito

Diceless
Si

Autore
Kurolily

Titolo originale
L'isola maledetta

Anno edizione
2023

Casa editrice
Fabbri Editore

Adatto per
9/14 anni

Edizione
Standard

Richiesti
Carta, Matita

Tipologia

romanzo interattivo
Gioco
Libro
Offerta

Posizione in classifica

Aggiornate al 22 giugno 2024
  • Su 196 librigame

Trama de l'isola maledetta

Ti chiami Lilyen e sei una pirata naufragata su un'isola deserta a seguito dell'attacco del pirata fantasma Mc Murray, nel bel mezzo della ricerca di tuo padre disperso in mare. Riuscirai a sopravvivere in mezzo ai pericoli dell'isola e a tutte le creature soprannaturali che risiedono sull'atollo?

⇧ Torna al sommario

Modalità di gioco

Oltre ai classici bivi ci troveremo, in pochi punti del libro, a raccogliere oggetti e a capire come utilizzarli in modalità presenza/assenza. In alcuni casi vi saranno delle Instant Death ma, secondo le regole, si può ritornare al paragrafo di scelta prima della morte due volte in ogni run evitando di ricominciare l'avventura.

⇧ Torna al sommario

Per chi è adatto questo Librogame

Sin dai primi paragrafi risulta chiaro che si tratta di un librogame per bambini, data la sua estrema semplicità narrativa e nelle meccaniche pur se complessivamente la profondità è ben elevata e la sua rigiocabilità e longevità sono ben superiori alla media, grazie al numero di pagine sui possibili finali.

Piccola nota, dato che gli oggetti che troveremo nel corso della run son ben pochi l'inventario risulta utilizzabile in maniera facoltativa, rendendo il gamebook fruibile in ogni situazione.

Valutazioni

Secondo il nostro recensore

5.95/10

Discreto

Scopri qui il nostro metodo di valutazione

Sentiment 30/60
Interazione 40/40
Comparto narrativo 18/40
Meccaniche di gioco 11/40
Illustrazioni 10/10
Edizione 10/10

Secondo gli utenti registrati

Gli utenti di Mi.Gi. pensano che L'isola maledetta abbia queste caratteristiche:
60%
45%
75%
30%
Il voto medio bayesano degli utenti di Mi.Gi.
 5.6/10 (2)

Per votare questo librogame e modificarne la posizione in classifica è necessario essere registrati al sito.
Registrati ora!