In questa recensione mi trovo di fronte ad un bel dilemma, dato che vi parlerò di un librogame travestito da gioco da tavolo o, visto da prospettiva differente, di un librogame destrutturato.

Nel dettaglio vi parlo così di Vinland, della serie Cartaventura della Playagame per cui ringrazio la casa editrice per la copia di recensione e Matteo di Recensioni Minute per avermi presentato il progetto.

Dato questo mio tremendo dubbio, nell'attribuire un medium a questo prodotto, e dopo qualche settimana di riflessione ho deciso di tagliare la testa al toro in una modalità che molti lettori di librigame applicano spesso: BARANDO. Così recensirò Vinland come se fosse un librogame e Lhasa come gioco da tavolo questo perché il primo pende in maniera decisamente leggera più verso il versante gamebook e il secondo nei medium "gioco di società".

Per cui, ora che ho giustificato la mia (paracula) classificazione tassonomica di questo librogioco da tavolo andiamo per gradi a dissezionarlo. Come vedrete come gamebook ha alcuni difetti ma come gioco da tavolo molti pregi. Diversamente però come gioco da tavolo soffre di alcune criticità pur se come librogame è decisamente interessante e splendido. Confusi? Ok ora avrete capito come mi sento e se non volete procedere a leggere questa recensione vi spoilero subito il finale: è un ottimo prodotto e a prescindere dalla sua classificazione è decisamente divertente a patto che sia chiaro che va gestito logisticamente come un gioco da tavolo pur se è praticamente un librogame.

Vinland se ne arriva in una piccolissima scatoletta quadrata 11 cm x 11 cm (alta 3 cm) che contiene all'interno delle carte quadrate colorate (71) di dimensione 8,5 cm per lato. Sempre all'interno è poi prevista una piccola brochure in cui leggere alcuni cenni storici legati alla vicenda in cui ci troveremo immersi sin da subito. Già perché siatene consci, si tratta per lo più di un gioco di narrazione affrontabile in solitario o in gruppo, con un limite di massimo sei giocatori. Questo limite però è in realtà fittizio dato che essendo un collaborativo si può giocare anche in più a patto che tutti riescano ad ascoltare il narratore e che si scelga un metodo decisionale.

Detto questo però in questa recensione ve ne parlo in modalità "lettore solitario", come in genere si affronta qualunque librogame tranne i casi particolari quali Bloodsword e i due Stregoneria Rusticana.

In aggiunta non so quale è la migliore modalità con cui esporre questo titolo a BIVI e se passare prima a:

Impressioni su Vinland

Come accennato la narrazione la fa da padrone e ci troveremo ad affrontare una splendida storia d'azione pregna di colpi di scena e decisamente immersiva che, e lo dico dal punto di vista soggettivo, mi hanno sorpreso leggermente meno di Lahsa. Nel dettaglio però analizzare questo aspetto dal punto di vista narrativo ammetto che è più complicato rispetto al solito, dato che i differenti paragrafi son apparentemente meno legati rispetto ad un classico librogame e il passaggio da uno all'altro, grazie al fatto che Cartaventura nasce come gioco da tavolo, risulta quasi un chiudi una scatola e apri una scatola (motivato spesso da un viaggio a nuova location) e per questo fra di loro diviene più facile un cambio di continuum narrativo.

In sostanza la meccanica di gioco, spiegata in-game, potrebbe sembrare oscura e lacunosa data una non codifica ufficiale delle regole, ma in realtà è così semplice che dopo aver iniziato una run si comprenderà come continuare con estrema facilità complice l'estrema semplicità delle meccaniche di bivi e interazione.

Complessivamente poi ci renderemo conto di come le nostre scelte vadano ad incidere totalmente nella profondità del titolo, che ci farà proseguire in maniera differente in base alle nostre pregresse azioni, guidandoci in uno dei differenti 5 finali, comprensivi di game over a cui ci si arriva selezionando le scelte meno sfortunate. Conseguentemente la longevità del titolo risulta così ben ampia, dato che una run che raggiunge un vero e proprio finale, leggendo tutti i paragrafi, si risolve in circa 60 minuti e per questo potremo sfruttare questo titolo per 4/5 ore minimo. A patto di non saltare tutte le parti già lette e rovinandoci così l'esperienza di gioco che basa la sua essenza nella costruzione della storia ma che comunque prevedono scenari che si possono sbloccare solo con precedenti run.

L'effetto spoiler sulla storia poi non ci permetterà di rigiocarlo all'infinito una volta terminato in tutti e 5 gli epiloghi ma se dal versante gioco da tavolo questo è un problema, in questa recensione in cui consideriamo i Cartaventura come librigame, non è una novità dato che spesso i gamebook riletti tre/quattro volte perdono il fascino della novità.

Il vero problema, dal punto di vista della sua anima da libro interattivo, è quindi "semplicemente" nella sua usabilità. Infatti, non essendo un libro e a dispetto delle dimensioni molto contenute della scatola che ci farà portare ovunque il gioco, avremo per forza necessità di affrontare ogni run posizionandoci su un tavolo, dato che l'area di gioco necessaria è mediamente quella occupata da un gioco da tavolo classico e risulta impensabile affrontare una avventura sul divano con le gambe distese, come siamo abituati a fare con quasi tutti i librigame ad oggi in commercio, ad esclusione di qualche eccezione prima fra tutti Fausto e Furio in versione pimpata.

Scheda Tecnica di Vinland

Genere
Storica

Introduttivo
NO

Tipo
Librogame

Tipologia
Avventura autoconclusiva

Combattimenti
Non presenti

Pagine
70

Stile Narrativo
Interessante

Regolamento
Snello

Difficoltà
Medio

N° paragrafi
140

Percorsi alternativi
Molti

Genere del protagonista
Maschile

Diceless
Si

Titolo originale
Cartaventura: Lhasa

Anno edizione
2021

Casa editrice
PlayaGame

Adatto per
10/99 anni

Edizione
Lusso

Richiesti
Nulla

Tipologia

+ libro - gioco
Gioco
Libro

Posizione in classifica

Aggiornate al 05 dicembre 2022
  • Su 179 librigame

⇧ Torna al sommario

Trama di Vinland

Primi del 900. Ci troveremo ad impersonare Leif Erikson, il figlio di Erik il Rosso. Erik  seguì il padre, bandito per omicidio dalla Norvegia all'Islanda seguendo la stesa sorte per il medesimo motivo.

Il nostro obiettivo sarà quello di cercare di ristabilire l'onore di nostro padre ma non solo, dato che in base agli eventi potremo riuscire a raggiungere il Vinland, ovvero un'isola in Canada ben prima di Cristoforo Colombo.

⇧ Torna al sommario

Lista dei librogame/giochi da tavolo della serie Cartaventura

Ad oggi in questa serie di librogame/giochi da tavolo [... scegliete voi] presentano due episodi Lhasa e Vinland, pur se altri due sono è in fase di pubblicazione:

  • Lhasa, ambientato tra India e Tibet
  • Vinland, in cui seguire le orme dei Vichinghi
  • Oklahoma, nel Far West
  • Caravans, alla scoperta dell'oriente

Se poi volete provare le meccaniche è possibile trovare un demo denominato Tintagel, da scaricare dal sito della Playagame, e in cui affrontare le vicende di Re Artù.

⇧ Torna al sommario

Modalità di gioco

Si parte con un mazzo di carte ordinato per il loro numero, come se fossero le pagine di un libro. Ogni carta ha due facciate ma, a meno che non venga espressamente detto, va letta solo la prima facciata.

Ogni carta è così composta:

  • nell'angolo in alto a sinistra il numero della carta o paragrafo. Se colorato è il fronte, se nero è il retro. Al di sotto del numero è presente un simbolo che la identifica come:
    • Rapida: da leggere e gestire subito tutte le indicazioni. Si lascia sul tavolo a patto che non venga espressamente detto di scartarla nel mazzo degli scarti
    • Oggetto: da tenere di fronte ad un giocatore. Essendo un collaborativo l'inventario è unico per tutti. Vi sono alcune carte oggetto speciali che si possono usare come segnapunti per le risorse necessarie a effettuare le scelte sulle carte Azione
    • Mappa: si piazza sul tavolo e ai lati vanno piazzate altre carte mappa come definite dai numeri intorno alla bussola
    • Azione: con un bivio che alcune volte prevede di spendere risorse per poter essere intrapreso
  • Del testo di spiegazione di quel che avviene

Si scopre la prima carta e si prosegue in senso numerico crescente. Le carte hanno un colore diverso in alto a sinistra che ne identifica, immagino, il capitolo a cui si è arrivati e che sono 7 in totale più il finale.

Le carte man mano spiegano come comportarsi, in funzione del loro tipo.

L'obiettivo è raggiungere una carta epilogo che punta alla fine della run (carta 70, dove tra l'altro segnare quale dei 5 finali si è raggiunto) cercando di non incappare in un game over a causa, ad esempio, dell'esaurirsi delle risorse a disposizione.

In aggiunta va puntualizzato che di run in run si possono sbloccare nuove vie per nuovi scenari, raggiungibili solo rigiocando il titolo. Per tenere traccia di questi cambiamenti nel mazzo quando lo si ricomporrà per affrontare una nuova run, non dovremo girare le carte con un simbolo di lucchetto.

⇧ Torna al sommario

Per chi è adatto questo Librogame

Cartaventura Vinland risulta un ottimo librogame da affrontare anche in maniera collaborativa con più lettori e ricco di cenni storici oltre che decisamente appagante ma solo a patto di intavolarlo con il gruppo giusto e pronto ad un gioco di narrazione. In questo caso consiglio di scegliere un buon narratore e di mettere di sottofondo una bella colonna sonora in argomento. Diversamente risulta splendido per chi cerca una avventura basata sulla realtà e sull'azione, con moltissimi cenni ad episodi storici effettivamente avvenuti.

Molto indicato poi per i bambini, dato che risulta un ottimo espediente per farli leggere, pur se alcuni temi potrebbero per loro risultare poco comprensibili. Di conseguenza bisogna fare attenzione a trovare candidati predisposti e consiglio di giocare con loro almeno la prima run per capire se la loro sensibilità viene urtata da alcune vicende che comunque dai 10 anni sono per lo più affrontabili.

Concludo con una riflessione personale. Pur se Vinland è più vicino ai miei generi narrativi preferiti (il fantasy di Menare) Lhasa mi è piaciuto di più dal versante narrativo, grazie a dei colpi di scena che mi hanno coinvolto di più. A parte questo però entrambi mi sembrano due splendidi prodotti e la serie Cartaventura mi sembra assolutamente da tenere d'occhio.

Valutazioni

Secondo il nostro recensore

8.6/10

Ottimo

Scopri qui il nostro metodo di valutazione

Sentiment 50/60
Interazione 40/40
Comparto narrativo 31/40
Meccaniche di gioco 32/40
Illustrazioni 10/10
Edizione 9/10

Secondo gli utenti registrati

Gli utenti di Mi.Gi. pensano che Vinland abbia queste caratteristiche:
90%
90%
70%
90%
Il voto medio bayesano degli utenti di Mi.Gi.
 6.7/10 (1)

Per votare questo librogame e modificarne la posizione in classifica è necessario essere registrati al sito.
Registrati ora!