Wherewolf Revised Edition è una riedizione del gioco a tematica horror di Christian Zoli.

Il gioco è ambientato in un piccolo paesino medievale in lotta con lupi mannari e altre creature minacciose che uccidono gli uomini durante la notte. Il problema è che queste creature prendono le sembianze umane durante il giorno per cui chiunque potrebbe essere il colpevole. A seguito delle strane uccisioni gli abitanti del villaggio hanno deciso di cercare i colpevoli per metterli al rogo ed è qui che i vari giocatori si coalizzano cercando di combattere il nemico ma, attenzione, poiché alcuni giocatori potrebbero rivestire i panni delle creature mostruose, non tutto sembrerà così semplice come sembra.

Con questa trama cinematografica l’adrenalina è una costante, d’altronde a quale giocatore non piace il mistero e una storia ricca di dettagli?

⇧ Torna al sommario

Scheda tecnica

Età minima 15 anni
Giocatori 8/33
Preparazione 4 minuti
Durata partita 30/60 minuti
Difficoltà Semplice
Influenza fortuna Media
Consigliato per Adulti
Obiettivi educativi Pensiero logico, Collaborazione
Ambientazione Fantasy
Tipologia Di gruppo
Classificazione Gioco di simulazione
Nome internazionale Wherewolf
Anno pubblicazione 2009
Consigliato per ridotta efficienza arti inferiori, disabilità visiva

Meccaniche di gioco

Alleanze
È necessario stipulare trattati di pace e/o collaborazione al fine di raggiungere una vittoria individuale.
Eliminazione giocatori
Il vincitore viene definito dall’eliminazione dei diversi giocatori nel corso del gioco.
Potere dei giocatori variabile
I/il personaggi/o utilizzato dal giocatore aumenta o diminuisce le proprie abilità nel corso del gioco.
Racconto
È necessario narrare sulla base di un dato argomento per proseguire nel gioco modificando o meno un parametro personale o globale.
Ruoli nascosti
Si incomincia con tutti i giocatori che hanno un ruolo con caratteristiche di gioco diverse e nessuno-qualcuno conosce il ruolo degli altri.
Votazione
Per definire il vincitore di un dato momento del gioco è necessario che i partecipanti esprimano la propria preferenza.

⇧ Torna al sommario

Posizione in classifica

Questo gioco da tavolo è presente nelle nostre classifiche relative a:

5468su Board Game Geek
(rif. internazionale)
1101tra i giochi più venduti su Amazon

Andamento in classifica nel tempo

Guarda l'andamento di Wherefolf Revised nel tempo rispetto agli altri giochi recensiti su Mi.Gi.

Prezzo nel tempo

Esamina la cronologia delle variazioni del costo di Wherefolf Revised nelle diverse settimane dell'anno
fonte amazon.it.

Analisi del prezzo attuale di Wherefolf Revised

fonte amazon.it - ultimo aggiornamento 16 settembre 2019
Prezzo Medio
19.05 €
Differenza sulla Media
+0.95 € (+4.99%)

⇧ Torna al sommario

Descrizione del Gioco

Wherewolf supporta da 8 giocatori o più. L’età minima è di 11 anni secondo l’autore ma, date le tematiche horror, è bene che il venga intavolato a partire dai 14 anni.

Capo Branco wherewolfLa durata di una partita va dai 30 ai 45 minuti ma è un valore incostante che viene influenzato da vari meccanismi del gioco. Wherewolf lo si può inserire nella categoria dei party game deduttivi in cui la deduzione a eliminazione e la logica la fanno da padroni come un altro gioco di società di gruppo che in parte ha la stessa ambientazione, ovvero Lupus in Tabula o un altro titolo che riprende alcune meccaniche di bluff cambiando però decisamente la storia in cui si troveranno calati i giocatori, ossia Secret Hitler.

L’interazione è davvero altissima in quanto è uno di quei classici giochi in cui conta molto la dialettica e la capacità oratoria, i giocatori devono convincere gli altri di non essere colpevoli e per farlo dovranno montare una storia fondata. I vari ruoli dei personaggi modulano il gioco in maniera sapiente e i partecipanti riescono a immedesimarsi con una semplicità disarmante.

Uno dei migliori party game per gruppi numerosi

Per impratichire i giocatori fin dalle proprie partite, l’autore ha contrassegnato le difficoltà tramite delle lune, da un numero di 1 fino a un massimo di 3. Il livello di difficoltà è anche correlato alla durata della partita, più semplice sarà il livello maggiore sarà la brevità della stessa. Il livello numero 3 è sicuramente consigliato per i giocatori esperti e si trova nell’espansione del gioco.

Wherewolf, a differenza di Lupus in Tabula dove l’ambientazione è licantropesca ma allegra, ha un tono decisamente più cupo e oscuro, grazie alle illustrazioni delle carte fortemente tematizzanti.

La storia dietro ad una partita

L’ambientazione è ben curata: un villaggio medioevale dove accadono terribili omicidi e decine di uomini scompaiono durante la notte. Proprio alle pendici del monte si nascondono le creature dell’ombra. Tra queste esse ci sono lupi mannari ma anche altri mostri pronti a divorare tutto ciò che gli capiti davanti. Durante il giorno i mostri diventano semplici esseri umani che si nascondono tra la folla e celano la loro malvagità. La lotta comincia quando gli abitanti del Villaggio bruciano le creature, confondendo i mostri con gli esseri umani; i giocatori avranno il compito di impersonare i vari personaggi, sia del bene che del male.

⇧ Torna al sommario

Nella scatola base

  • 33 Carte Ruolo
  • 1 Carta dei Turni
  • Carta delle Icone
  • 1 Carta Biografia
  • Il regolamento

⇧ Torna al sommario

Le regole di Wherefolf Revised

Prima di conoscere il regolamento è necessario capire quali sono i vari ruoli del gioco.

Si dovrà scegliere un giocatore che svolgerà solamente il ruolo di Moderatore con il compito di scegliere quali ruoli verranno giocati durante la partita oltre alla Veggente e il Capobranco che sono figure obbligatorie.

Veggente wherewolfI numeri dei servitori dell’Ombra devono essere di circa un quarto rispetto al numero dei giocatori totali ma sarà il Moderatore a scegliere, in base alle dinamiche che vuole fare intraprendere alla partita.

I vari ruoli sono poi suddivisi in tre categorie, da una a tre lune in base alla difficoltà.

Quando si sceglie una luna si avranno solo due fazioni: Villaggio e Lupi Mannari. Con due Lune abbiamo altre due fazioni: Vampiro e Criminali. Con tre lune si dovrà per forza avere l’espansione Wherewolf: Darkest Night.

Il gioco inizia con la Notte, tutti avranno gli occhi chiusi e sarà il Moderatore a chiamare i vari ruoli in modo che il giocatore di turno possa aprirli ed effettuare la propria azione. Per evitare che si sentano dei rumori sospetti è possibile mettere una canzone di sottofondo o tamburellare il tavolo in modo da ricreare un’atmosfera tetra.

Il gioco da tavolo per la notte di Halloween!

Durante la fase del Giorno, eccetto la prima in cui non accade niente, il Moderatore annuncia chi è stato ucciso nella notte; si proseguirà poi con l’Assemblea del Villaggio in cui decidere chi accusare nella fase delle votazioni. Qui si dovranno stilare la lista degli accusati, di cui uno potrebbe anche finire bruciato al rogo.

Tutti i giocatori devono esprimere un voto e per farlo dovranno chiudere gli occhi, sarà il Moderatore a chiamare il nome dei vari partecipanti, quando si sente il nome della persona che si vuole accusare si alzerà la mano e il Moderatore segnerà i risultati. Alla fine della votazione si apriranno gli occhi e verranno svelati il nome o i nomi accusati. Qualora ci fossero più giocatori accusati si può procedere tranquillamente, qualora ce ne sia uno solo si passa l’accusa anche al secondo che ha ricevuto più voti. Gli accusati potranno difendersi e dovranno tentare di convincere gli altri giocatori di non essere il colpevole. Seguirà poi la votazione per scegliere un solo accusato. Se è un giocatore solo a ricevere tutti i voti allora non ci sarà nessuna votazione e sarà direttamente bruciato.

Subito dopo il Giorno succedono altre Notti seguendo lo stesso modus operandi, l’unica differenza è che il la figura del Prete viene chiamata solo la prima Notte mentre altre figure verranno chiamate a partire dalla seconda Notte.

I lupi mannari possono uccidere un solo giocatore a notte.

Vincono gli uomini quando non sono più presenti creature dell’Ombra, vince l’Ombra quando è presente soltanto una fazione.

Il gioco può anche chiudersi con uno sterminio totale quando vengono uccisi tutti i giocatori.

⇧ Torna al sommario

Preparazione del gioco da tavolo

La preparazione del gioco è semplice: viene deciso il giocatore che interpreterà il Moderatore e che dovrà prendere nota di tutte le modifiche e ruoli dei vari giocatori. Il Moderatore sceglierà anche ruoli che verranno giocati durante la partita, mischierà il mazzo e distribuirà una carta ruolo per ogni partecipante che la potrà guardare ma non mostrare agli altri. La carta verrà poi messa a faccia in giù per tutta la partita. Il Moderatore dovrà tenere conto del ruolo di tutti i giocatori e delle rispettive specifiche ma dovrà anche segnarsi l’ordine in cui sono seduti.

⇧ Torna al sommario

La prima partita a Wherefolf Revised

Wherewolf potrebbe essere un gioco complesso per le persone che non hanno mai giocato a questo titolo. In realtà potrebbe apparire strano chiudere gli occhi per così tanto tempo. Il consiglio è quello di fare una prima partita, lasciando che il newbbie guardi come semplice spettatore in modo da capire le dinamiche e le caratteristiche del Giorno e della Notte.

⇧ Torna al sommario

Considerazioni e opinioni sul gioco

Wherewolf presenta una trama originale difficile da trovare in altri titoli, per cui è caldamente consigliato a tutti quei giocatori amanti delle scene dark horror e con un forte carattere deduttivo. Il fatto che Wherewolf sia leggermente influenzato dai giochi di ruolo è solamente un beneficio in quanto i vari giocatori potranno immedesimarsi alla perfezione nel proprio personaggio.

La parte grafica e dei materiali è ben curata, le carte sono belle anche da vedere e ci sono moltissime citazioni evocative che aiutano il processo di immedesimazione. Per evitare di rovinarle è bene utilizzare una bustina in modo da aumentarne la longevità, pur se sono comunque molto resistenti. Il regolamento è molto labile, può essere personalizzato a seconda dei propri gusti ed è stesso regolamento a incoraggiare questa pratica.

La longevità del gioco è molto alta, sarà praticamente impossibile avere due partite uguali nonostante i vari momenti siano abbastanza ripetitivi. Uno dei fattori negativi è che ci saranno diversi episodi di stasi, specialmente per i giocatori eliminati durante la partita; per spezzare una lancia a favore di Wherewolf, sarà comunque interessante capire e cercare di capire quali sono i colpevoli anche se sarà impossibile partecipare o suggerire qualcosa ai giocatori ancora in gara.

Per chi cerca un gioco di gruppo decisamente oscuro e horror

Un altro elemento da considerare è che questo gioco, pur essendo consigliato a gruppi maggiori di 8, ha una scalabilità ridotta, per quanto riguarda il tempo di esecuzione, per cui è bene non esagerare in quanto dai 20 giocatori a salire diventa molto più lungo.

Il fattore fortuna è presente ma praticamente inesistente.

La vittoria di un giocatore rispetto un altro sarà legato alla carta ruolo ma chi è bravo potrà mistificare il proprio ruolo e lasciare intuire agli altri partecipanti di non essere il colpevole.
Meglio non sottovalutare questa caratteristica, dato che è fonte di irritazione per tutte quelle persone che non riescono a fingere o non hanno un buon rapporto con la comunicazione diretta. E a proposito di comunicazione, inutile sottolineare quanto il gioco sia interattivo.

La dipendenza dalla lingua è presente, ci sono molte carte con descrizioni da leggere per cui è consigliabile comprare la versione italiana piuttosto che puntare su quella estera.

⇧ Torna al sommario

Curiosità su Wherefolf Revised

Il gioco originale Wherewolf è esaurito e fuori produzione, praticamente introvabile. La seconda edizione è stata riveduta e corretta, rispetto alla prima edizione troviamo un formato di carte diverso e delle regole che migliorano i piccoli gap della prima edizione.

Sul sito ufficiale del gioco di società è possibile trovare diverso materiale, dai suoni ai regolamenti e in ultimo alcune carte promo.

⇧ Torna al sommario

Differenti versioni/edizioni o espansioni

Vi sono diverse espansioni di Wherewolf che aggiungono fazioni e carte personaggio differenti che modificano l’andamento del gioco e alcune meccaniche.

In particolare queste sono:

  • Wherewolf – Darkest Night: aggiunge 17 nuovi Ruoli e 5 fazioni
  • Wherewolf – Red Riding Hood: giocabile come espansione con WHerewolf o come gioco a se stante per impadronirsi delle meccaniche. Aggiunge… Cappuccetto Rosso!

Proteggere le carte di Wherewolf

Le carte di Wherewolf misurano 80 x 150 mm e in commercio non vi sono bustine di queste dimensioni. Ad oggi l’unico sistema per proteggerle è quello di acquistare le bustine 80×120 e metterne due per carta, una dal basso, l’altra dall’alto, fermandole poi sul dorso con un pezzetto di scotch.

⇧ Torna al sommario

Vota questo gioco

I voti degli utenti di Mi.Gi. su Wherefolf Revised

6/10
7/10
6/10
7/10
6/10

Il voto medio degli utenti di Mi.Gi.

6.4/10 (1)

Se lo hai provato vota questo gioco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here