Intervista: Il Grande Cranio racconta qualche segreto della casa editrice Cranio Creations

0
815
cranio creation

Oggi abbiamo la fortuna di intervistare il Grande Cranio, che ci racconterà qualcosa di più sulla casa editrice Cranio Creations che rappresenta.

Proviamo a tirar fuori più informazioni possibile, senza farlo adirare!

Redazione: Ciao Grande Cranio e grazie per averci concesso questa intervista

Grande Cranio: Grazie a Voi, mi piace sempre parlare di me!

R: Ci puoi raccontare qualcosa sulla storia della casa editrice che rappresenti?

GC: Cranio Creations nasce nel 2009 con il lancio di Horse Fever e negli anni ha sempre portato avanti l’idea di far divertire il proprio pubblico cercando di espandere il proprio catalogo, arrivando a conquistare il mondo. Ad oggi abbiamo più di 60 titoli ed il catalogo si amplia sempre più con giochi nuovi di cui molti esportati nel mondo e abbiamo creato delle importanti partnership che si sono tramutate in giochi, come con Bonelli per “Tex, fino all’ultima pallottola” e “Fuorisalone”.

R: Producete e distribuite i giochi o solo una delle due?

GC: Ci occupiamo di entrambi. Ogni anno ci dedichiamo allo sviluppo ed alla produzione di giochi 100% made in Cranio e nello stesso tempo di portare in Italia i grandi giochi delle migliori case editrici estere.
Da quest’anno poi, è nata anche Cranio Distribution e stiamo lavorando per distribuire prodotti di altri editori italiani.

R: Ci spieghi la scelta del logo che vi rappresenta?

GC: Le creazioni del Cranio! Il frutto del lavoro di tutto il team (ma soprattutto del mio!) che germoglia dalle nostre menti come un fiorellino. Perché il Grande Cranio sa essere anche sensibile.

R: Quale tipologia di giochi producete in generale? Qual è la “linea editoriale” in tal senso?

GC: Il nostro motto è che i giochi che scegliamo devono divertire prima di tutto noi!  Oltre a questo negli anni abbiamo sempre cercato di privilegiare la qualità dei titoli e di essere un baluardo per i gamers.

R: Ci sono eccezioni a queste vostre linee guida?

GC: No. Cerchiamo il meglio. Sempre.

R: Quale tipologia di giochi da tavolo vi piace produrre di più rispetto alle altre?

newton gioco tavoloGC: Direi che i German sono il nostro punto di partenza, ma oggi il nostro catalogo è articolato ed abbraccia tutte le categorie, inclusi family e party games davvero divertenti!

Parlo di german perché nel 2016 Lorenzo Il Magnifico ci ha dato grandi soddisfazioni e ce ne aspettiamo altrettante da Newton e Barrage in arrivo quest’anno a Essen! Voglio aggiungere due parole proprio su “Barrage”, un titolo maestoso su cui puntiamo molto e che per la prima volta ci vedrà impegnati in una campagna Kickstarter. Abbiamo optato per una campagna del genere perché vogliamo che il gioco risponda appieno a quello che ci siamo immaginati, un’esperienza di gioco profonda e una cura particolare per ogni dettaglio. Seguite la nostra campagna che partirà a breve!

R: Qual è il vostro target di punta?

GC: Come dicevamo i gamers, ma ci piace collaborare con i nostri giochi ad ampliare questo mondo, per cui stiamo lavorando molto su family e party games introduttivi  per i neofiti del settore.
Stiamo lavorando poi per proporre qualche gioco innovativo, che si distacchi dai canoni del gioco classico; siamo tutti giocatori, solo che alcuni non hanno ancora trovato il loro gioco!

R: Dove è la vostra base segreta?

GC: In questo caso niente di segreto, Milano.

R: Perché è stata fondata la vostra casa di produzione?

GC: E’ stata fondata con la volontà di arricchire il mondo ludico di nuovi giochi unici e divertenti. E poi perché anche noi ci divertiamo.

R: Quanti lavorano alle tue dipendenze?

GC: Ad oggi una decina tra dipendenti e collaboratori.

R: Collaborate con altre case di produzione e se si quali?

GC: Collaboriamo con tanti editori esteri, per importare i loro giochi o esportare i nostri. Inoltre da quest’anno abbiamo avviato una collaborazione con editori Italiani, per la distribuzione dei loro prodotti, come dicevo prima con grazie alla nascita di Cranio Distribution.

R: Collaborate con qualche associazione ludica?

GC: Siamo aperti alla collaborazione con tutte le associazioni ludiche e siamo già in contatto con tantissime in tutta Italia. Riserviamo loro un trattamento speciale, come non farlo quando si parla di passione?!

R: Come vedete il mercato dei giochi da tavolo oggi?

GC: Oggi il mercato si è aperto molto ed oltre a vedere molti più editori, vede anche un pubblico più esteso! Siamo molto contenti di tutta l’attenzione che questo mondo vede arrivare anche dall’esterno, oggi i giochi da tavolo non sono più un mercato di nicchia!

R: Come vedete la qualità dei giochi da tavolo oggi rispetto al passato?

GC: L’asticella si è alzata, vista la crescente offerta. Aggiungerei che oggi un gioco deve sapersi distinguere sia dal punto di vista del gameplay sia dal punto di vista estetico, per emergere e durare. Bisogna avere la massima cura in tutto, dalle illustrazioni al regolamento, dai materiali alla comunicazione.

R: I gusti e le preferenze dei boardgamers sono cambiati rispetto a 10 anni fa?

GC: Nel 2019 saranno esattamente 10 anni che Cranio Creations è presente in questo mondo! (Non vediamo l’ora di festeggiare con voi!) Sicuramente il pubblico si è ampliato, dando più visibilità e coinvolgendo sempre più casual gamers.

C’è una riscoperta in generale di questo modo di giocare e c’è tanta diffusione ludica in più.

R: Quali sono i motivi che vi fanno scegliere un gioco da produrre rispetto ad un altro?

GC: L’esperienza di gioco e l’originalità!

R: Dove e/o Come scoprite nuovi giochi da produrre e/o distribuire?

GC: In giro per fiere ed eventi e poi tanti autori ci contattano ormai direttamente.

R: La distribuzione tramite negozio è ancora importante per voi?

GC: Certo! I negozi sono per noi un contatto fondamentale con il territorio e cerchiamo sempre di supportarli con offerte ed esclusive!

R: Quali sono i prossimi eventi a cui parteciperete come casa editrice?

GC: Siamo appena tornati da Berlino, alla Berlin BrettspielCon, tra poco avremo il Gencon di Indianapolis. Mentre in Autunno, si riprende alla grande con lo SPIEL ad Essen ed il Lucca Comics&Games.

R: Quali sono le prossime novità e/o anticipazioni tra i vostri titoli?

GC: Abbiamo in uscita tra Agosto e Settembre: Puzzle Domino, Acchiappa il topo, la versione visual di Soqquadro e Escape Room, il gioco da tavolo!

penk gioco tavoloPoi ad Ottobre arriveranno ben 5 titoli 100% Cranio:

  • Barrage, un gestionale sul tema delle dighe di Tommaso Battista e Simone Luciani che sarà anche il nostro primo kickstarter;
  • Newton, di Nestore Mangone e Simone Luciani un gioco strategico in cui i giocatori si caleranno nei panni di scienziati del diciottesimo secolo, è un po’ il figlio spirituale di Lorenzo il Magnifico;
  • Le mura di York, di Emiliano “Wentu” Venturini un titolo family, dove i giocatori si cimenteranno nella costruzione della propria città con tanto di muretti 3D!

Jungle race gioco tavoloPoi ci saranno 2 chicche in format pocket, firmate da Simone Luciani:

  • Jungle Race, un divertente gioco di carte in cui i giocatori parteciperanno ad una corsa tra gli animali della giungla;
  • Penk! Un gioco di dadi semplice e veloce, ma per questo non meno cattivo e accattivante!

R: Quale consiglio volete dare a chi si avvicina al mondo dei giochi da tavolo?

GC: Di sperimentare tanto e di farsi guidare da amici ed associazioni che permettono di provare i giochi e di capire i propri gusti. E poi soprattutto di divertirsi!

R: Qualche consiglio per gli autori di giochi di società?

GC: Di fare bei giochi!… Scherzi a parte, sicuramente di testare tanto i giochi, perché al di là dell’idea iniziale, la bellezza di un gioco è data dalla pulizia e dalla fluidità che si ottiene solo eliminando tutti i bug che si scoprono macinando tante partite.

R: Dove si possono trovare informazioni sui vostri giochi?

GC: Sul nostro sito www.craniocreations.it trovate info su tutti i nostri prodotti e potete iscrivervi alla nostra newsletter.

Su facebook potete tenervi aggiornati su tutte le nostre iniziative.

Abbiamo anche una pagina Instagram, ed un canale youtube, dove trovate tanti video per scoprire i nostri giochi.

R: Quali sono i giochi da tavolo a cui tieni di più tra quelli distribuiti dalla Cranio Creations?

mura di new york gioco tavoloGC: Ne cito 4, in particolare ma in realtà come si sa tutti i figli “so piezz e core”.

Horse Fever perché è stata la nostra prima creazione! Lorenzo Il Magnifico che ci ha definitivamente aiutato a farci conoscere sul mercato internazionale e poi sicuramente i nuovi progetti in arrivo York e Barrage, in primis!

R: Grazie Grande Cranio per questa lunga intervista e per averci onorato della tua presenza

GC: Grazie a voi e aggiungerei solo:… Lode a me! 😀


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here