Twilight Struggle è uno dei giochi da tavolo più amati nella storia. Motivo? L’approccio cervellotico che attacca alla sedia e fa vivere (e rivivere) momenti realistici al giocatore.

L’obiettivo è simulare le fasi della Guerra Fredda, cercare di cambiare il corso degli eventi (impossibile, la storia è già stata scritta) o almeno far sì che tutto vada secondo la propria strategia.

Il logo della copertina ben rappresenta simbolicamente Twilight Struggle: una figura misteriosa che cammina al centro di una scacchiera mentre ai rispettivi posti si sfidano la Russia contro gli USA. Il giocatore è sul serio trasportato in questa atmosfera, tentando di aguzzare l’ingegno e le proprie abilità pur di averla vinta.

Game play divertente e solido, ambientazione ottima e longevità infinita, questo è Twilight Struggle

Il gioco di società si attua su una mappa mondiale che interesserà i maggiori continenti e in cui, i due giocatori, dovranno contendersi il maggior numero di alleati possibili. La gara è scandita dalle carte che, ad ogni turno, moduleranno le azioni degli avversari facendo segnare dei punti vittoria, vitali alla fine del turno.

Le partite possono durare anche 3 ore, nonostante i turni siano 10. Ciò è segno di quanto sia un gioco mentale dove conta ponderare sulla propria strategia, ostacolare il percorso del proprio avversario e sperare che la fortuna giri dalla propria parte.

⇧ Torna al sommario

Descrizione del Gioco

Twilight Struggle gioco da tavoloTwilight Struggle è solo per due giocatori, che dovranno giocare le proprie carte nel migliore dei modi.

Le regole inizialmente potrebbero sembrare macchinose ma è solo questione di pratica. Tutte le regole sono correlate alle vere dinamiche della Guerra Fredda, ad esempio i giocatori potranno essere tesi a causa della minaccia nucleare ma non potranno davvero realizzarla, pena l’immediata espulsione. Il risultato è quindi una profonda immedesimazione nel proprio ruolo, aspetto che influenza la durata della partita e il suo andamento. Per gli amanti dei giochi di guerra con le carte, tutto scorre senza mai risultare noioso o banale.

Il vero punto di forza di Twilight Struggle è la simulazione di un evento storico, proprio per questo è considerato unanimemente uno dei giochi più importanti e amati dai gamers. Il diamante dei wargames, il primo della classe in una scuola di card driven.

La gestione della influenza/supremazia sulla mappa è ottima!

I due sfidanti non si attaccano in maniera plateale ma sono costantemente sul filo del rasoio, sferrando attacchi e contro attacchi ben ponderati dall’ideatore del gioco in scatola. Tutto risulta bilanciato perfettamente come una reazione chimica dove ogni minima differenza avrà una controreazione corrispondente da cui nessuno dei due giocatori potrà scappare.

Ovviamente per arrivare alla fine della partita è essenziale una buona capacità di calcolo ma non a livelli stratosferici. Twilight Struggle è quindi un gioco da tavolo di guerra in cui non c’è una vera e propria guerra quanto una serie di mosse che riempono di tasselli un puzzle già noto.

twilight struggle gioco tavolo

Prima di vedere tutto il resto sappiate poi che, sin da quando ho schedato questo gioco inserendolo in questo sito, è praticamente rimasto nelle prime posizioni tra i migliori giochi da tavolo (la classifica globale) e in altre tre, dedicate ai più bei giochi in scatola per due giocatori, per adulti e per ragazzi.

La storia dietro ad una partita

L’ambientazione del gioco di società è il mondo durante il periodo della Guerra Fredda. I giocatori rappresentano le due maggiori fazioni del tempo: Stati Uniti d’America e Russia e il loro scopo è ripercorrere le tappe di questa guerra, nel corso dei turni.

La sinteticità delle grafiche e lo stile particolarmente vintage riescono a catapultare i giocatori in un’altra era, determinando questa sorta di simbiosi tra gamer e ambiente del gioco.

⇧ Torna al sommario

Posizione in classifica

Questo gioco da tavolo è presente nelle nostre classifiche relative a:

Andamento in classifica nel tempo

Guarda l'andamento di Twilight Struggle nel tempo rispetto agli altri giochi recensiti su Mi.Gi.

Prezzo nel tempo

Esamina la cronologia delle variazioni del costo di Twilight Struggle nelle diverse settimane dell'anno
fonte amazon.it.

⇧ Torna al sommario

Scheda tecnica

Età minima 13 anni
Giocatori 2
Preparazione 5 minuti
Durata minima 180 minuti
Difficoltà Media
Influenza fortuna Media
Consigliato per Bambini, Adulti
Obiettivi educativi Pensiero logico, Concentrazione
Ambientazione Storica
Tipologia Gioco di carte, Strategico
Classificazione Gioco di simulazione
Nome internazionale Twilight Struggle
Anno pubblicazione 2005
Produttore Asmodee

⇧ Torna al sommario

Nella scatola base

  • La plancia di gioco
  • Le pedine
  • Un foglio di aiuto
  • 104 Carte
  • Due dadi da 6
  • Le regole

⇧ Torna al sommario

Le regole di Twilight Struggle

gioco tavolo Twilight StruggleLa partita è formata da 10 turni.

Durante i primi 3 turni ci sono 6 round che diventano 7 (o 8 qualora ci fosse il completamento della corsa allo Spazio) a partire dal 4° turno. In ogni round il giocatore utilizza una o più carte che possono fungere da evento, effetto o operazione militare. Le carte riescono ad avere una triplice funzione a seconda del loro utilizzo.

Ad ogni turno c’è l’aumento del DEFCON e la distribuzione di 8 carte ad ogni giocatore (diventeranno 9 negli ultimi 4 turni).

Twilight Struggle: un capolavoro totale, unico, inarrivabile

Il primo turno è una sorta di rodaggio in cui verrà giocato l’effetto della carta con il punteggio più alto, qualora entrambi abbiano carte dello stesso valore, parte il giocatore “americano”. Le carte punteggio possono essere giocate nel primo turno ma valgono zero, mentre vanno utilizzate obbligatoriamente nelle altre fasi.

Quando i round di azione sono finiti si contano i punti in base alle operazioni militari e si ricomincia con il turno successivo.

Per prendere il controllo di una Nazione è necessario porre su di essa dei Segnalini Potenza dello stesso valore della Stabilità o maggiore, se ci fosse l’avversario, allora bisognerà superare il valore di quest’ultimo. Ovviamente le carte permettono di effettuare Colpi di Stato o Riallineamenti Politici allo scopo di ostacolare la marcia del nemico.

Per fare un Colpo di Stato si dovrà tirare il dado, guardare il numero e sommarlo ai Punti Operazione, in seguito si toglierà il numero di Stabilità del nemico (moltiplicato per 2). Con il risultato di questa sottrazione si spazzerà via il nemico, mettendo i propri Segnali sulla Nazione e abbassando il valore DEFCON di 1. Il giocatore guadagnerà anche i Punti Operazione segnalati dalla carta.

Twilight Struggle gioco tavolo due giocatoriPer effettuare un Riallineamento Politico si tireranno i dadi a cui verrà aggiunto un valore Bonus o più in base ad alcune regole (un punto in più se la Nazione è adiacente a una propria Nazione o a una controllata dalla propria fazione o se si ha maggiore influenza), dalla differenza con i tiri lanciati del proprio avversario si avrà un valore che permetterà di eliminare parte del nemico. I dadi si tirano tante volte quante le Operazioni Militari. Gli eventi di queste ultime si verificano sempre eccetto quelle delle carte bicolore o con la stella della propria fazione, in questo caso possono non verificarsi e vanno scartate.

Le regole sembrano complicate? No, sono solo complesse ma molto semplici

La vittoria sopraggiunge quando si raggiungono 20 punti vittoria, condizione molto difficile, quando si ha il controllo di tutta l’Europa o avere il DEFCON a 1, che sta a significare che si ha un “Conflitto Nucleare Imminente“. Il regolamento può sembrare complesso ma le regole sono semplici, bisogna solo concatenarle l’una con l’altra, coerentemente con le varie fasi dei turni.

La modalità di gioco ufficiale è definita dal regolamento in italiano di Twilight Struggle.

twilight struggle gioco di società

⇧ Torna al sommario

Preparazione del gioco da tavolo

La preparazione non ruba molto tempo, sarà necessario aprire la mappa centrale dove ci sono due appositi spazi per ogni giocatore. Qui verranno messi i propri Segnalini, che tracceranno il percorso, ricorderanno al giocatore alcuni eventi o segnaleranno il Controllo. Questi ultimi hanno dei valori da 1 a 7 e hanno un lato URSS o USA a seconda della fazione.

Vi sono anche 3 aree divise a seconda del periodo della guerra, ad esse corrispondono mazzi di carte diversi. A proposito di mazze di carte, vanno mischiate e condivise.

Infine, vanno messi i due dadi a portata di mano.

⇧ Torna al sommario

La prima partita a Twilight Struggle

Dato il regolamento complesso, è consigliabile che i novellini giochino con i più esperti. La prima partita va giocata spiegando ogni singola fase dei turni e simulando una vera partita.

Twilight Struggle: previeni un rischio e ti esponi ad un altro

Meglio avere il manuale sotto mano, al cui interno è possibile leggere un vero e proprio tutorial con tanto di esempi per semplificare la comprensione delle regole. Esistono comunque molti tutorial e live game su internet, per avere una facilitazione mnemonica del gioco.

⇧ Torna al sommario

Trucchi di gioco

Come tutti i giochi di carte non esistono veri e propri trucchi ma strategie personali, costruite con esperienza e giocate. In generale, la fazione russa permette di velocizzare il gioco rispetto a quello americano. Il DEFCON deve essere sempre mantenuto a 2 per ottenere 2 punti vittoria ad ogni fine turno.

Per l’Africa, che è il continente più ostico, meglio tenere sotto controllo più Stati possibili.

La fazione americana ha maggiore presa durante il terzo turno, qui dovrebbero concentrarsi attacchi e strategie.

⇧ Torna al sommario

Considerazioni e opinioni sul gioco

dettaglio twilight struggleIl gioco da tavolo ti rapisce l’anima e non è una sorpresa che sia ai primi posti dei giochi più amati di sempre. Le classifiche sono sempre soggette a una certa soggettività ma se Twilight Struggle continua a comparire in ognuna di esse è segno della veridicità di quanto detto. Il gioco di società non è adatto a chi vuole fare partite rapide e senza pensare, in quanto ogni carta può provocare il cambiamento di diversi meccanismi rendendo necessario modificare la propria strategia continuamente. Proprio questa rigiocabilità è l’elemento più importante in Twilight Struggle, rendendolo completamente rinnovabile e sulla cresta dell’onda da più di dieci anni.

Complesso, di ampio respiro, soddisfacente, caratterizzato da altalene negli equilibri e psicologicamente provante.

 

Se si è amanti della storia, dei giochi di carte e di tattiche infinite, questo gioco in scatola è l’ideale.

Gli unici lati negativi è che a volte la strategia è intaccata dal fattore fortuna che potrebbe donare la vittoria a chi non la merita. Questo fattore è comunque da mettere in conto in qualsiasi gioco da tavolo con i dadi, per fortuna la presenza di molti tornei permette di giostrare bene questo fattore rendendolo meno vincolante.

Un trucco per vincere? Restare lucidi e osare!

⇧ Torna al sommario

Curiosità su Twilight Struggle

Il gioco di società è stato ideato da Ananda Gupta e Jason Matthews nel 2005, pubblicato da GMT Games ed è adatto a giocatori maggiori di 13 anni. Gli autori hanno tratto ispirazione da “We The People” e “Hannibal: Rome vs Carthage“.

Nel 2006 la BoardGameGeek lo ha premiato come Miglior Gioco per 2 persone e Miglior wargame.

In Italia viene giocato il campionato nazionale di Twilight Struggle, organizzati dagli Asterion Gaming Days. Proprio Asterion ha pubblicato la versione italiana del gioco da tavola nel 2011.

⇧ Torna al sommario

Differenti versioni/edizioni o espansioni

La prima edizione è del 2005 con 260 segnali, plancia di carta leggera e mazzo di carte.

Nel 2009 è stata pubblicata una versione deluxe (quella che vi proponiamo in testa all’articolo) con plancia rigida, mazzo da 110 carte (contro le 104 della versione precedente) e alcune modifiche al regolamento. L’obiettivo era proporre una versione migliorata e, soprattutto, più robusta rispetto alla delicata prima versione. Anche la grafica risulta molto diversa, migliorata ma senza quegli elementi vintage che caratterizzavano la precedente.

Proteggere le carte di Twilight Struggle

Se pensate di fare molte partite a questo gioco da tavolo è necessario proteggere le carte all’interno della scatola, in modo tale che non si rovinino o si segnino, rendendo il gioco non più usabile.

Le dimensioni delle carte di Twilight Struggle nella versione Deluxe (in italiano) sono leggermente più grandi delle precedenti versioni ed hanno misure di circa 66 x 91 mm e per questo bisogna fare attenzione ad acquistare le bustine protettive in plastica di dimensioni corrette, come quelle che vi proponiamo.

⇧ Torna al sommario

Vota questo gioco

Il voto medio degli utenti di Mi.Gi.

4.13/5 (4)

Aiutaci! Se lo hai provato vota questo gioco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here