Root è un gioco da tavolo edito da MS Edizioni che viene definito come “asimmetrico” ed è ambientato in un bosco dove si dovrà impersonare una delle quattro fazioni e raggiungere il predominio guadagnando punti vittoria.

root gioco tavoloIl termine “asimmetrico” si riferisce al fatto che ogni giocatore dovrà sottostare a regole diverse in base alla fazione che sceglierà, come ad esempio troviamo in un altro gioco di strategia come Scythe, questo rende ogni partita unica ed decisamente differente dal punto di vista tattico e strategico, in base alle fazioni che vengono utilizzate nelle differenti sessioni di gioco.

regole root gioco tavoloNon si tratta di un gioco da tavolo adatto ai neofiti, per poter apprezzare in pieno il titolo è consigliabile giocare con le stesse persone almeno tre o quattro partite in modo da riuscire a carpire tutti i segreti del gioco e sopratutto di come gestire al meglio ogni fazione in relazione alle altre.

Nel corso di questa scheda tecnica affronteremo con calma tutti gli aspetti fondamentali del gioco in modo da fornire una panoramica completa che possa dare un’infarinatura generale prima di una vera partita.

⇧ Torna al sommario

Scheda tecnica

Nel mondo: Root

Edito nel 2018

Ambientazione Astratto

Età minima
12 anni

Numero giocatori
2/4

Durata (minuti)
60/90

Set-up (minuti)
10

Difficoltà
Difficile

Influenza fortuna
Bassa

Adatto per
Adulti

Obiettivi educativi
Pensiero logico, Combinare

Classificato come
Gioco di ambientazione

Tipologia
Strategico

In Italia grazie a
MS Edizioni

Consigliato per
ridotta efficienza arti inferiori

Meccaniche di gioco

Controllo di area
Un giocatore avrà il controllo di una determinata area quando avrà il maggior numero di unità rispetto agli avversari.
Gestione della mano
Bisogna gestire le proprie carte o token in mano per eseguire una data azione.
Lancio di dadi
Lanciare dei dadi per estrarre valori numerici o simboli.
Movimento punto su punto
Sul tabellone vi sono alcuni punti che possono essere occupati da token o pedine. Questi punti sono collegati da linee e il movimento dell’elemento piazzato al di sopra può avvenire solo lungo queste linee. Se non c’è una linea di collegamento tra due punti non è possibile spostare un pezzo tra di loro.
Potere dei giocatori variabile
I/il personaggi/o utilizzato dal giocatore aumenta o diminuisce le proprie abilità nel corso del gioco.

Comparazione prezzo

Negozio Prezzo Spedizione Totale
RootRootCosto complessivo
€64.89
Spedizione gratuita€ 64.89
RootRootCosto complessivo
€118.38
Spedizione gratuita€ 118.38

⇧ Torna al sommario

Posizione in classifica

  • Su 219 giochi da tavolo
  • Su 170 giochi da tavolo
  • Su 162 giochi da tavolo
Nella classifica di

34° posizione

Vedi la classifica

Andamento in classifica nel tempo

Guarda l'andamento di Root nel tempo rispetto agli altri giochi recensiti su Mi.Gi.

⇧ Torna al sommario

Descrizione di Root

root tabellonePer giocare a Root sono necessari dai due ai quattro giocatori ma effettuare una partita con il numero minimo di partecipanti risulterebbe riduttivo per questo titolo.

La partita perfetta va giocata con il numero massimo di giocatori, inoltre il consiglio principale, vista la difficoltà del gioco, è quello di provare a mantenere i giocatori allo stesso livello di esperienza in modo da evitare predomini troppo semplici.

Non a caso l’età minima consigliata è di dodici anni e preferibilmente già pratico di questo genere di giochi.

Ogni partita può durare dai 90 ai 120 minuti e solo in alcuni casi, molto rari, si può arrivare alla vittoria in tempi inferiori.

La storia dietro ad una partita

root carteRoot è un gioco di conquista e costruzione ambientato in un bosco immaginario dove 4 fazioni diverse fra loro dovranno darsi battaglia per raggiungere la vittoria. Ogni fazione è completamente diversa e bisogna necessariamente impararne le regole per poter giocare alla perfezione, ecco perché sono necessarie diverse partite per comprendere a pieno tutti i meccanismi del gioco.

⇧ Torna al sommario

Nella scatola base

  • 2 Dadi
  • 54 carte mazzo condiviso
  • 16 Carte Riassunto
  • 15 Carte Missione (Vagabondo)
  • 3 Carte Personaggio (Vagabondo)
  • 4 carte passo-passo
  • 4 Carte Leader delle Aquile
  • 2 Carte Visir delle Aquile
  • 3 Indicatori Relazione (Vagabondo)
  • 4 Indicatori di Punteggio
  • 12 Indicatori di Simbolo
  • 4 Tessere Rovina
  • 1 Pedina Vagabondo
  • 25 Guerrieri della Marchesa
  • 20 Guerrieri delle Aquile
  • 10 Guerrieri dell’Alleanza
  • 6 Segherie della Marchesa
  • 6 Officine della Marchesa
  • 6 Centri di Reclutamento della Marchesa
  • 7 Posatoi delle Aquile
  • 3 Basi dell’Alleanza
  • 8 Segnalini Legna della Marchesa
  • 1 Fortezza della Marchesa
  • 10 Segnalini Supporto dell’Alleanza
  • 7 Oggetti “I” (Iniziali)
  • 4 Oggetti “R” (Rovine)
  • 12 Oggetti non contrassegnati
  • le regole

⇧ Torna al sommario

Le regole di Root

root plancia giocatore marchesa de gattisCome abbiamo già detto, giocare a Root non è semplice e servirà del tempo per riuscire a effettuare una partita senza essere costretti a rileggere le regole.

A seguire vediamo velocissimamente le regole, ma dato il numero di regole di questo gioco da tavolo, che non sono difficili da capire, sarà necessario studiare a fondo il manuale.

La preparazione del tavolo di gioco, che vedremo più avanti, è un passo fondamentale e dovrà essere eseguito alla perfezione prima di poter iniziare.

root plancia giocatore dinastia acquilePer cominciare a giocare ogni partecipante dovrà scegliere la fazione da impersonare, sono quattro: gatti, aquile, alleanza e vagabondo. Ognuna di esse rispetta regole diverse e caratteristiche di gioco singolari.

  • Marchesa de Gattis – La dominatrice dei Boschi che sorvegliandone gli abitanti ne sfrutta le ricchezze
  • Dinastia delle Aquile – una nobile quanto litigiosa corte che tenta di riprendere il controllo dei Boschi
  • Alleanza dei Boschi – i ribelli dei boschi che provano a rivoltarsi contro il regime sostenendo gli oppressi
  • Vagabondo – in cerca di fortuna e fama, si schiera con chi viene più comodo per i propri obiettivi

Una volta deciso chi impersonare, i vari giocatori si siederanno nell’ordine prestabilito per i turni, ovvero: gatti, aquile, alleanza e vagabondo.

Una partita non ha un numero di turni prestabiliti, la partita finisce quando uno dei giocatori raggiunge i 30 PV.

Ogni turno si svolge in 3 fasi:

  • alba
  • giorno
  • crepuscolo

A ognuna di queste fasi corrispondo diverse azioni da svolgere per ogni fazione in modalità diverse.

Nella prima fase i giocatori dovranno eseguire una delle seguenti azioni: i gatti posizioneranno un gettone legname in ogni segheria; le aquile aggiungeranno 1 o 2 carte al proprio “Decreto”; l’alleanza potrà ottenere un supporto o far scoppiare una rivolta e il vagabondo riattiva le sue carte e si sposta.

root plancia giocatore alleanza boschiNella seconda fase le azioni sono sempre diverse per ogni fazione: i gatti dovranno produrre e poi scegliere un’azione tra attacco, marcia, costruzione, reclutamento o straordinari per un massimo di tre anche ripetute; le aquile dovranno produrre e risolvere le carte Decreto; l’alleanza avrà il compito di produrre, aggiungere carte supporto e addestrare ufficiali per le varie azioni militari; infine il vagabondo utilizzerà le sue carte oggetto rovesciandole ed eseguendo le azioni di ogni carta, queste sono muovere, esplorare, missione, incursione, alleanza, riparazione e produzione. Quasi tutte le azioni del gioco richiedono l’utilizzo delle carte quindi per capire bene il gioco è consigliabile studiarle a fondo e riuscire a decifrare tutti i simboli presenti su di esse.

Nella terza fase ogni fazione pesca una una carta più una carta per ogni bonus di pesca rivelato. Chi ha più di cinque carte in mano scarta fino ad averne 5.

La partita termina quando uno dei giocatori riesce a raggiungere i 30 punti vittoria o, raramente, nel caso in cui riesca a soddisfare le richieste di una delle carte dominio giocate nel momento opportuno. Questa opportunità capita raramente quando si gioca con persone dello stesso livello di esperienza.

Ogni battaglia da affrontare richiede l’utilizzo dei dadi, ce ne sono due a disposizione, uno per l’attaccante e uno per il difensore; il numero più alto va assegnato all’attacco mentre l’altro si riferisce al difensore.

Scarica le regole di Root in italiano (17MB – PDF)

⇧ Torna al sommario

Preparazione del gioco da tavolo

La preparazione del tavolo da gioco può risultare abbastanza lunga e deve essere svolta in maniera meticolosa per permettere di svolgere correttamente ogni partita. Ogni giocatore ha una plancia di gioco dove ci sarà il resoconto delle sue attività, le truppe residue (tranne per il vagabondo che ha a disposizione una sola pedina) e tutte le informazioni relative alla sua fazione. La plancia principale viene posta al centro e rappresenta il bosco dove avviene la sfida.

⇧ Torna al sommario

La prima partita a Root

Root non è un gioco adatto a neofiti, questo lo rende appetibile a giocatori con una certa esperienza. Le prime partite potrebbero sembrare complesse e articolate ma in realtà ne bastano due o tre per capire pienamente tutti i meccanismi del titolo. Il consiglio è quello di giocare con persone dello stesso livello di esperienza per evitare situazioni di supremazia troppo vistose e banali.

⇧ Torna al sommario

Considerazioni e opinioni sul gioco

Root rappresenta in pieno i giochi “asimmetrici”, questa caratteristica lo rende sempre molto versatile e con una rigiocabilità molto elevata. Consigliato quindi a gruppi di amici che vogliono intavolare molte sessioni di gioco con cui mettersi alla prova vicendevolmente.

Le carte e la plancia riportano alcune scritte quindi c’è una dipendenza dalla lingua abbastanza marcata, il consiglio è di acquistare la versione nella propria lingua per evitare spiacevoli situazioni di incomprensione. Nonostante ci si possa giocare anche in due, la partita in quattro è quella che riesce a donare il maggior numero di emozioni e divertimento.

root plancia giocatore vagabondoI materiali di realizzazione sono tutti molto resistenti ma è sempre consigliabile riporre le carte in maniera adeguata per evitarne l’usura, inoltre, considerando che i mazzi di carte sono tre e ben diversi tra loro, è bene dividerli in sacchetti singoli per evitare miscugli. Le pedine delle fazioni sono realizzate in legno e in numero diverso per ognuna di loro. Le piccole tessere che riguardano le costruzioni, il legname e altri aspetti fondamentali del gioco sono in cartone fustellato, dovranno essere preparati all’apertura della scatola prestando attenzione a non deformarle o danneggiarle.

Nella scatola sono presenti alcuni libretti di’istruzioni che riusciranno a fornire una visione completa del gioco.

I giocatori saranno impegnati a interagire con gli altri giocatori per riuscire nella propria impresa, questo rende il titolo ancora più accattivante.

Il fattore fortuna è presente in quanto per vincere una battaglia sarà necessario tirare i dadi a sperare nel numero perfetto, ma a dispetto della complessità delle azioni da effettuare per vincere una partita il fattore aleatorio non è per niente predominante.

⇧ Torna al sommario

Curiosità su Root

Root è edito in Italia da MS Edizioni, è stato creato da Cole Wehrle e le illustrazioni sono a cura di Kyle Ferrin. Il titolo è vincitore del premio “Goblin Magnifico 2019” che viene assegnato ai giochi migliori dell’anno precedente.

⇧ Torna al sommario

Differenti versioni/edizioni o espansioni

Esiste anche una espansione dal titolo “La compagnia del fiume” che aggiunge altre due razze alla battaglia per il dominio finale, permettendo così di giocare fino in 6.

Proteggere le carte di Root

Questo gioco da tavolo, nel set base, ha 107 carte di dimensione 63x88mm. Le bustine protettive utili sono quindi

⇧ Torna al sommario

Vota questo gioco

I voti degli utenti di Mi.Gi. su Root

3/10
7/10
8/10
7/10
9/10

Il voto medio degli utenti di Mi.Gi.

6.8/10 (1)

Se lo hai provato vota questo gioco

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui