Backgammon è uno dei giochi più democratici della storia. Il suo punto focale è un perfetto equilibrio tra lo scellerato fattore fortuna e l’implacabile abilità. Il gioco è compiuto tra due persone che si sfidano reciprocamente alla ricerca del migliore.

Il lato tentatore del Backgammon sta nel far credere ai giocatori che chi vince è il migliore, chi perde è solamente sfortunato. Rispetto ad altri giochi a due, non c’è una disparità tra novellini ed esperti. In poche parole: il migliore degli esperti potrebbe capitolare dopo una semplice mossa del novellino. Questo continuo bilanciamento è un notevole punto a favore che rende il Backgammon un gioco amatissimo da millenni.

Il set è composto da una tavola specifica, una serie di pedine e un paio di dadi.

All’apparenza potrebbe sembrare macchinosa la ripartizione dei punteggi (il sistema annovera dei distintivi triangoli neri) ma è solo questione di pratica.

Non sorprende che questo gioco sia arrivato fino ai nostri giorni dopo aver oltrepassato secoli di storia e civiltà, a partire dagli antichi Egizi.

⇧ Torna al sommario

Scheda tecnica

Età minima 5 anni
Giocatori 2
Preparazione 0.5 minuti
Durata partita 5/30 minuti
Difficoltà Semplice
Influenza fortuna Media
Consigliato per Famiglie, Adulti
Obiettivi educativi Pensiero logico, Combinare
Ambientazione Astratto
Tipologia Strategico
Classificazione Gioco di ambientazione
Nome internazionale Backgammon
Anno pubblicazione -3582

Meccaniche di gioco

Lancio di dadi
Lanciare dei dadi per estrarre valori numerici o simboli.
Scommesse
Patto fra due o più giocatori con definizione di un premio a chi avrà ragione sul risultato di un dato evento.
Tira e muovi
Azione su dato elemento di gioco (dado, ruota, estrazione) che darà vita ad un valore numerico utilizzato per definire il movimento di una pedina su un percorso.
Backgammon
Backgammon
Prezzo gioco33,86 €
Spedizione gratuita 0 €
logo Amazon
33,86 €

Sconto 1%
Backgammon
Backgammon
Prezzo gioco40.99 €
Costo Spedizione 6.0 €
logo Ebay

⇧ Torna al sommario

Posizione in classifica

Questo gioco da tavolo è presente nelle nostre classifiche relative a:

Andamento in classifica nel tempo

Guarda l'andamento di Backgammon nel tempo rispetto agli altri giochi recensiti su Mi.Gi.

Prezzo nel tempo

Esamina la cronologia delle variazioni del costo di Backgammon nelle diverse settimane dell'anno
fonte amazon.it.

Analisi del prezzo attuale di Backgammon

fonte amazon.it - ultimo aggiornamento 15 ottobre 2018
Prezzo Medio
35.14 €
Differenza sulla Media
-1.28 € (-3.64%)

⇧ Torna al sommario

Descrizione del Gioco

backgammon gioco da tavoloIl gioco supporta unicamente due giocatori, dall’età superiore ai cinque anni.

Una partita può durare dai cinque minuti a mezz’ora, a seconda del divario che si viene a creare nel punto mediano della partita.

Proprio a causa di questi due elementi (abilità e fortuna) non si ha una chiara percezione di quale sia l’uno o l’altro. Il giocatore più bravo ritiene di avere un pizzico di esperienza maggiore rispetto all’altro ma, nello stesso momento in cui viene sconfitto, incolpa la sfortuna che ha complottato contro di lui. Il Backgammon diviene quindi una sfida emozionante e con diversi colpi di scena, ideale per chi odia i giochi monotoni o con un ritmo troppo statico.

Uno dei giochi più longevi nella storia dei giochi da tavolo

La componente strategica è indubbia: tra un turno e l’altro c’è un continuo sfoderare la propria strategia ma in maniera impercettibile.

Per chi crede che la tattica possa limitare o annoiare il gioco non conosce Backgammon: divertente, intenso e adatto a un pubblico sia giovanile che maturo.

La storia dietro ad una partita

Backgammon rientra nelle tematiche astratte e perciò non ha un ambiente di gioco vero e proprio. In questo astrattismo c’è però un simbolismo: alcuni studiosi hanno rivelato alcune caratteristiche rappresentative come i punti o il numero delle pedine.

In linea generale, l’alternanza dei colori bianco e nero sono un chiaro riferimento al giorno e alla notte, i 12 punti sono i mesi dell’anno e le 30 pedine i giorni del mese.

Una partita a Backgammon diventa quindi simbolo della vita: incerta, risultante di ingegno, esperienza, abilità e quel pizzico di fortuna capace di fare la differenza.

⇧ Torna al sommario

Nella scatola base

  • 30 pedine (bianche e nere)
  • una plancia di gioco
  • 2 bicchieri per dadi
  • 4 dadi da 6
  • 1 dado speciale
  • le regole

⇧ Torna al sommario

Le regole di Backgammon

backgammon gioco di societàIl Backgammon si pone l’obiettivo di portare in “casa” tutte le proprie pedine e successivamente portarle “fuori”. Per capire il percorso che devono compiere le pedine è necessario visualizzare i punteggi disposti sulla tavola del Backgammon: i giocatori dovranno compiere i percorsi inversi partendo uno dal 24 e l’altro partirà dall’1.

Il Primo Giocatore ancia il primo dado seguito dal proprio avversario, chi ottiene il numero più grande effettua la prima mossa.

I numeri che si possono utilizzare sono quelli dati dalla risultante dei primi due lanci. In caso di pareggio si effettuerà un tiro successivo, da questo punto in poi i turni saranno scanditi ritmicamente.

Gli avversari avranno due dadi da lanciare e per ogni numero corrispondente si potrà muovere la propria pedina. Essa effettuerà dei piccoli passi in corrispondenza delle punte triangolari, muovendosi verso i numeri più bassi. I movimenti permessi ai giocatori sono due, nel senso che si potrà muovere una pedina con una mossa doppia oppure muovere due pedine nello stesso momento.

Non solo fortuna, ma anche molta strategia

Se il giocatore ottiene 1 e 4 può decidere se muovere una sola pedina con 5 passaggi oppure due pedine con uno e quattro spazi rispettivamente.

Per un lancio con due numeri uguali si potrà muovere un numero doppio di mosse.

Qualora il giocatore avesse una sola mossa concessa per mancanza di spazi, è costretto a scegliere il numero più grande e, se ciò non fosse possibile, allora passa il turno all’avversario.

Nel corso del gioco ci sarà la possibilità di effettuare la mossa del “mangiare” e “rientrare”.

Cosa significa? Qualora ci fosse una pedina scoperta, ovvero una pedina solitaria che occupa una freccia aperta, potrà essere mangiata dall’avversario e poggiata sul bar del tavolo. A questo punto l’avversario ha il dovere di riprendere la sua pedina farla rientrare in gioco.

Per recuperare una pedina dal bar si dovrà lanciare il dado e cercare di spostare la pedina in una punta aperta e raggiungibile, qualora ciò non fosse possibile a causa di:

  • mancanza di postazioni aperte;
  • un cattivo lancio dei dadi;

si dovrà aspettare il turno successivo.

backgammon gioco scatolaProprio per questo alcuni giocatori preferiscono muoverle insieme. Una volta che tutte le proprie pedine sono rientrate si potrà continuare il gioco fino a portare “fuori”.

Se un giocatore ha una o più pedine nel bar, non potrà muovere fino a quando non saranno sbloccate.

Vince il primo giocatore che porta fuori tutte le pedine.

⇧ Torna al sommario

Preparazione del gioco da tavolo

Il Backgammon necessita del proprio tavolo per essere giocato. I giocatori decidono il colore che vogliono interpretare prima di disporrele proprie pedine sul tavolo Per iniziare si dovranno collocare due pedine nel numero 24, tre nel numero 8, cinque nel numero 13 e cinque nel numero 6.

Verrà lanciato un dado per decretare il Primo Giocatore, inizia chi raggiunge il numero più alto.

⇧ Torna al sommario

La prima partita a Backgammon

La prima partita è opportuno effettuarla di prova, analizzando nel dettaglio la meccanica del lancio dei dadi e dello spostamento delle pedine nelle diverse pile.

⇧ Torna al sommario

Considerazioni e opinioni sul gioco

backgammon gioco societàIl gioco del Backgammon è ideale per tutte quelle persone che cercano un titolo da giocare in due, a interazione diretta e che non sia noioso o estremamente monotono nei vari passaggi. L’aleatorietà del gioco è infatti alta a causa della presenza dei dadi che scandiscono i turni. Anche se i dadi denotano un certo limite e un’influenza del fattore fortuna, in linea generale è la strategia che riesce a controbilanciare questa dinamica.

I giocatori più esperti hanno la loro tattica preferita e possono alzare la posta in gioco semplicemente dando al dado segnapunti un valore maggiore o facendolo aumentare turno dopo turno.

Le regole semplici e intuitive permettono anche ai più inesperti di poter giocare tranquillamente con una persona ferrata nel Backgammon, basta semplicemente capire i meccanismi di base e sapersi comportare di conseguenza.

Regole immediate e semplicità di gioco per soli due giocatori

Uno dei punti negativi del gioco è che a metà partita può esserci una tale discrepanza di punteggio che rende praticamente impossibile il recupero, specialmente se il giocatore ha perso dei turni rispetto al proprio avversario.

La regola della pedina al bar è infatti intricata e antipatica alla maggior parte delle persone ma in realtà è uno dei punti più avvincenti che fa ben capire quanto sia importante saper formulare una partita fin dall’inizio senza lasciare che essa venga influenzata da alcune scelte sbagliate.

I punti positivi sono sicuramente la strategia continua e individuale che permette di scontrarsi continuamente con avversari diversi e la rapidità della partita. Essa dura in media mezz’ora ma, con giocatori particolarmente svelti, anche molto meno. Nel complesso non è richiesto un impegno tale da annoiare i giocatori, anzi, è molto divertente grazie all’unicità del regolamento.

Non c’è alcuna dipendenza dalla lingua perciò si può tranquillamente acquistare una versione estera e leggere le regole sul web.

⇧ Torna al sommario

Trucchi di gioco

I trucchi per vincere a Backgammon non sono molti, oltre a comprendere bene la meccanica di gioco e le eventuali strategie è necessario incominciare in maniera oculata, per diventare più aggressivi nel prosieguo del gioco.

Una ottima strategia viene definita running game e si può attuare solo a seguito di un lancio di dadi con il risultato 6-5 e seguito da 6-4. In quel caso è opportuno muovere le pedine in avanti il più velocemente possibile.

Ideale per evitare di perdere le proprie pedine e non lasciare mai che una sola pedina venga lasciata su una punta aperta.

⇧ Torna al sommario

Curiosità su Backgammon

backgammon gioco tavoloBackgammon risale all’antico Egitto, la datazione è intorno al 3000 avanti Cristo, ciò significa che il gioco ha più di 50 secoli di storia. Anche in altre civiltà troviamo tracce di un gioco molto simile al Backgammon come a Bisanzio dove un epigramma fa un ritratto di Zenone, l’Imperatore d’Oriente, che perde durante un tiro di dadi. Altre tracce sono in Persia, India, Cina, fino al Giappone dove è conosciuto con il nome di Sugoroku. In Europa vediamo un primo ritrovamento in Grecia, da cui poi si diffonderà in tutta Europa grazie ai crociati. In Italia, dove prende anche il nome di Tavola Reale o Tric-Trac, verrà censurato e proibito dalla Chiesa ma continuerà a essere giocato in gran segreto dalle famiglie più abbienti che non riusciranno a rinunciare al gioco Tabula. Backgammon scompare nell’Ottocento per poi ricomparire intorno agli anni ’70 grazie al’influenza degli Stati Uniti e al Mediterraneo Orientale dove è tuttora molto diffuso.

⇧ Torna al sommario

Differenti versioni/edizioni o espansioni

Il gioco del Backgammon si presta molto bene ad essere portato in giro, visto che i materiali di gioco non sono molto numerosi.

Nel dettaglio esistono versioni molto preziose, fra cui questa che vi presentiamo in vera pelle e decisamente classica e bella a vedere/toccare.

⇧ Torna al sommario

Vota questo gioco

Il voto medio degli utenti di Mi.Gi.

2/5 (1)

Aiutaci! Se lo hai provato vota questo gioco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here