Lego Robot giocattolo di Star Wars: i 3 modelli più famosi di Guerre Stellari

0
199
lego star wars robot

Scheda Tecnica


Vediamo insieme un ottimo kit per tutti gli amanti di Star Wars e dei mattoncini lego, con cui costruire differenti robot giocattolo da programmare o con cui effettuare diverse missioni pre programmate.

modelli lego star wars robotParliamo infatti del nuovo set di robot Lego giocattolo, con cui costruire tre dei più famosi robot di Guerre Stellari, davvero interattivi e comandabili a distanza mediante l’apposita app, gratuita e scaricabile sia per smartphone/tablet Android che per iphone o ipad.

Questo set di robot di Star Wars risulta così un ottimo regalo per far giocare i bambini o per tutti gli appassionati del ciclo di film di fantascienza.

Vi dico sin da subito che questo set, rispetto al Lego Mindstorm EV3, ha obiettivi più ludici che educativi, pur se presenta all’interno dell’app la possibilità di insegnare la programmazione a blocchi, con cui progettare la sequenza di movimenti da impartire ai differenti robot, in base alle diverse possibilità di movimento definite dall’esoscheletro.

⇧ Torna al sommario

Scheda Tecnica

Aspetto Robotico
Adatto per 8/99 anni
Comandi remoti Presenti
Tipologia comandi App
Movimento Poco Fluido
Interattivo Si
Multimediale Luci
Da assemblare Si
Accessori Si
Programmabile Si
Batterie Stilo
Produttore Lego
Obiettivi educativi Divertimento, Apprendimento
Dimensioni 20x14x10 cm
Peso 1.6 kg

⇧ Torna al sommario

Comparazione Prezzi

⇧ Torna al sommario

Posizione in classifica

Oggi, 11 dicembre 2019, questo Robot giocattolo è presente nelle nostre classifiche relative a:

200000tra i libri più venduti su Amazon

lego star wars robot modelliAll’interno del kit per la costruzione di questi robot giocattolo troverete così i pezzi per costure il famoso droide astromeccanico R2-D2, un droide Gonk e un droide topo, tutti robot che compaiono nei differenti film di Guerre Stellari.

Attenzione però! Per muoverli sarà necessario utilizzare un mattoncino motore, comandato in remoto via Bluethoot e app, unico e interscambiale velocemente con i tre differenti modelli di robot.

⇧ Torna al sommario

Le caratteristiche dei Lego Robot di Star Wars

lego star wars robot RD2D2La prima cosa che salta all’occhio è l’enorme quantità di pezzi a disposzione, dato che all’interno del kit di costruzione di questi robot gioco si potranno trovare ben 1777 pezzi. Questi in maggior quantità serviranno per creare gli scheletri dei tre differenti robot, altri mattoncini saranno tecnologicamente avanzati e forniranno gli elementi di trasmissione energia e movimenti, altri saranno sensori e in ultimo si troveranno dei pezzi con cui costruire degli accessori, come ostacoli o armi di diversa fattura, con cui realizzare le 40 missioni interattive programmate e progettate come gioco.

Nel dettaglio i tre robot giocattolo a tema Star Wars che con i mattoncini Lego si potranno costruire sono:

  • il famoso droide robot R2-D2, compagno nei primi tre film della serie (e non solo) di Luke Skywalker, che misurerà  20 cm di altezza, 10 cm di lunghezza e 14 cm di larghezza;
  • Il droide Gonk, robot da costruzione che compare nel film Star Wars la guerra dei Cloni e che misura 18 cm di altezza, 16 cm di lunghezza e 9 cm di larghezza;
  • Il droide topo o droide riparatore MSE-6, che percorrono i corridoi sia degli Star Destroyer che della Morte Nera, dell’esercito Imperiale e che ha dimensioni di 14 cm di altezza, 17 cm di lunghezza e 9 cm di larghezza.

I Robot Lego di Star Wars, la tecnologia al loro interno

lego star wars robot motoreDato che parliamo di robot giocattolo interattivi e radio comandati al loro interno troveremo dei mattoncini tecnologici, con diverse funzionalità, oltre ad un vano batterie per inserire 6 batterie stilo da 1,5V.

Nel dettaglio all’interno di questo kit di costruzione Lego troveremo:

  • un sensore di colore, per capire le differenze cromatiche;
  • un sensore di distanza, per comprendere quanto distano gli oggetti dal robot giocattolo;
  • un motore interattivo, presente nel Move Hub, a due sensi di marcia e che grazie a diversi ingranaggi trasmetterà il movimento alle ruote o alle braccia. Vi è un solo Move Hub per tutti e tre i robot e andrà sganciato e agganciato, di volta in volta, per muovere 1 singolo robot. Nel dettaglio il Move Hub controllato da Bluetooth, ovvero il mattoncino centro di controllo di tutte le operazioni, raccoglie informazioni, comandi e input dei vari sensori elaborandoli, inviando i comandi ai due motori o alle diverse spie come il mattoncino luminoso;
  • il mattoncino luminoso Lego, che ha all’interno dei led per eseguire diversi colori in base agli eventi o alle azioni

Gli accessori dei Lego Star Wars robot

Oltre ai mattoncini per costruire i diversi robot nel kit sono presenti molti pezzi per dar vita a diversi accessori con triplice funzionalità: effettuare azioni particolari, migliorare la scenografia di gioco e realizzare ostacoli con cui dar vita alle 40 missioni di Star Wars progettate per questo kit robotico.

Nel dettaglio alcuni degli accessori da montare sono:

  • propulsori a razzo
  • una catapulta
  • uno spara-torte
  • un bersaglio per le diverse armi a distanza
  • un decodificatore di colori
  • diversi ostacoli

L’app Boost per comandare i Lego Star Wars

lego star wars robot programmaL’app Boost, paradigma di Build, Code, Play ovvero Costruisci, Programma e Gioca permette ai bambini di interagire con i robot Lego Star Wars in diverse modalità:

  • comando diretto dei movimenti del robot gioco;
  • programmazione della sequenza movimenti;
  • dar vita alle varie missioni del ciclo di Guerre Stellari

L’app Comandante droide LEGO Star Wars BOOST è gratuita e si può liberamente scaricare dall’Apple Store, per iPhone e iPad o dal Google Play Store per smartphone o tablet Android.

L’app è decisamente intuitiva e permette una programmazione a blocchi in sequenza, grazie ad un software decisamente interattivo e educativo, basato sul trascinamento dei blocchi sequenza, incastrabili a seguire uno all’altro.

L’app boost utilizza diversi blocchi di programmazione, così ripartiti:

  • blocchi di flusso gialli (start, stop, ripetizione comando, pausa per X secondi);
  • blocchi sensore arancione (se avviene data condizione: eseguire, bloccare, altro);
  • blocchi motore/movimento verdi (eseguire motore a data velocità per dato tempo, bloccare il motore, far partire il motore B, altro);
  • blocchi viola per suoni e luci;
  • blocchi azione blu per azioni speciali, in alcuni casi non presenti;
  • blocchi di interazione turchese per interazioni con altre creazioni Lego, in alcuni casi non presenti;
  • blocchi matematici bianchi, per eseguire una programmazione complessa che sfrutta variabili e costanti;

⇧ Torna al sommario

Gli obiettivi didattici dei Lego Robot giocattolo di Star Wars

Pur se con obiettivi più ludici che educativi questo completo kit di costruzione robot di Star Wars è decisamente interessante per insegnare giocando.

Oltre a migliorare la concentrazione e la manualità del bambino, grazie alla necessità di dover assemblare i robot seguendo i diversi schemi spiegati semplicemente come in tutti i giochi della Lego, pur se in questo caso in maniera digitale e guidata, i bimbi impareranno a comprendere come avviene il movimento degli oggetti telecomandati. Il Move Hub, infatti, cuore pulsante di questi robot si installa in maniera rapida e veloce dato che è compatibile con tutti i 3 modelli.

L’esperienza di costruzione è poi guidata, grazie ad una app interattiva che spiegherà passo passo come costruire i differenti droidi, migliorando le capacità di problem solving creative.

All’interno dell’app è poi presente la possibilità di eseguire i suoni e la musica dagli episodi I-VI della saga di Guerre Stellari.

⇧ Torna al sommario

Lego Boost VS Lego Mindstorm

In sintesi la grossa differenza tra Lego Boost e Lego Mindstorm è nell’età. Se il set per la costruzione e programmazione di robot di Lego Boost è per bambini dai 7 ai 12 anni Lego Mindstorm parte dai 10 anni in su, complice un linguaggio di programmazione più complesso e non semplificato e basato su icone come quello di Lego Boost.

In aggiunta in Lego Mindstorm vi è un mattoncino P-Brick o EV3 che può essere programmato, per funzionare senza tablet o compiutere, mentre in LEGO Boost, ogni attività ha luogo sul tablet.

In ultimo Lego Mindstorm è basato sulla piattaforma di mattoncini Technic mentre Lego Boost è principalmente basato sulla piattaforma di mattoncini Lego System, quelli dei classici Lego per intenderci, anche se per tutti gli aspetti di trasmissione movimenti sono presenti anche dei mattoncini Techinc.

⇧ Torna al sommario

Vota questo Robot Giocattolo

Gli utenti di Mi.Gi. pensano che abbia queste caratteristiche:

8.5/10
8/10
8/10
6.5/10

Il voto medio degli utenti di Mi.Gi.

7.8/10 (2)

Se lo hai provato vota questo robot giocattolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here